Home Gatti Razze di gatti LaPerm Shorthair: prezzo, carattere, cuccioli, alimentazione, cura, salute

LaPerm Shorthair: prezzo, carattere, cuccioli, alimentazione, cura, salute

Scheda completa sul LaPerm Shorthair: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa razza felina statunitense dal pelo riccio.

laperm shorthair
(Foto Instagram)

Mantello boccoloso, sguardo magnetico e carattere irresistibile: stiamo parlando del meraviglioso LaPerm Shorthair. In questo articolo scopriamo tutto sul suo conto, da storia della razza e stile di vita ideale a curiosità e compatibilità con bambini e altri animali.

Informazioni generali sulla razza

Signori e signore, ecco a voi il LaPerm Shorthair: impariamo a conoscerlo elencando una carrellata di informazioni generali sulla razza.

laperm gatto
(Foto Instagram)
  • Soprannome: Dallas LaPerm
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 15-20 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-5 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un LaPerm Shorthair

Vorresti accogliere nella tua vita e nel tuo cuore un esemplare di LaPerm Shorthair? Il costo di un esemplare di questa razza è compreso tra i 500 e i 1500 euro.

La cifra precisa dipende da una serie di fattori, tra cui rientrano età del gatto, sesso e allevamento cui ci si rivolge.

Per quanto riguarda le spese di mantenimento, il loro costo è di circa 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

Il LaPerm Shorthair è un micio attivo e curioso, che ha bisogno di vivere in un ambiente stimolante.

Per questo, è fondamentale allestire una zona della casa da arredare con tutti gli accessori indispensabili per soddisfare i bisogni etologici del gatto.

Ad esempio, tra questi rientrano tiragraffi, mensole rialzate, percorsi, tunnel, giocattoli e via dicendo.

Questo micio può trascorrere piacevoli momenti di svago all’aria aperta, sia passeggiando al guinzaglio in compagnia del suo umano del cuore, sia giocando in giardino.

In questo caso, è fondamentale mettere in sicurezza il perimetro, per evitare che il quattro zampe possa allontanarsi e cacciarsi nei guai

Vista la sua indole autonoma, l’adozione di questo micio è consigliata non solo a famiglie con bambini e a persone anziane, ma anche a tutti coloro che trascorrono alcune ore fuori casa.

Origini e storia della razza

Da dove viene il LaPerm Shorthair? Quali tappe hanno caratterizzato la storia di questo quattro zampe? Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

razze gatti pelo riccio
(Foto Adobe Stock)

Il primo esemplare di gatto riccio a pelo corto apparve nel 1982, in una fattoria della citta di The Dalles, negli Stati Uniti.

Lì nacque una gattina inizialmente priva di pelo, che dopo due mesi era ricoperta da un folto mantello riccio.

Vista la sua peculiarità, la micia venne chiamata Curly. Nel corso della sua vita diede alla luce solo maschi, caratterizzati dalla stessa pelliccia boccolosa.

Ebbe così inizio l’allevamento della razza, che fu ufficialmente riconosciuta nel 1996.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Il LaPerm Shorthair è un gatto inconfondibile per via del suo mantello riccioluto. Quali altre peculiarità fisiche lo caratterizzano?

laperm gatto
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Si tratta di un micio di medie dimensioni. Il suo peso è compreso tra i 3 e i 5 kg, per una lunghezza massima di 30 cm.

La corporatura di questi quattro zampe è slanciata e atletica. Ciò conferisce al felino domestico un aspetto grazioso ed elegante.

Testa

La testa del LaPerm Shorthair è di forma triangolare, dal muso largo e dal naso dritto.

Dalle orecchie, larghe e ampie alla base, spuntano buffi ciuffi di pelo riccio. Gli occhi sono grandi e magnetici, a forma di mandorla.

Sebbene lo standard ammetta qualsiasi cromia, i colore degli occhi più comuni per questi esemplari sono il blu, il giallo e l’oro. Inoltre, è possibile che alcuni mici presentino tonalità differenti.

Manto

Il pelo del LaPerm Shorthair è corto, morbido e arricciato. Il micio presenta una incantevole gorgiera che lo fa somigliare a un leoncino in miniatura.

I possibili colori del manto sono: cannella, bianco, cioccolato, nero, con sfumature di lilla, blu e grigio.

Il disegno della pelliccia può essere monocolore, a strisce, bicolore o a macchie.

Zampe

Le zampe del LaPerm Shorthair sono muscolose, slanciate e ben proporzionate rispetto al resto del corpo.

Carattere del LaPerm Shorthair

Il LaPerm Shorthair non è solo un gatto dall’aspetto affascinante, ma anche dall’indole affettuosa e devota nei confronti della propria famiglia. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul temperamento di questo micio.

gatto LaPerm
(Foto Pinterest)

Giocherellone, dinamico e tenero, si tratta di un quattro zampe intelligente, perspicace e amante della compagnia.

Al tempo stesso, però, il LaPerm è un felino dal carattere equilibrato e tranquillo.

Nonostante appaia estremamente dolce nei confronti del suo umano del cuore, questo gatto ha un lato indipendente e autonomo.

Compatibilità con bambini e altri animali

Il LaPerm va d’accordo con i più piccoli, a patto che entrambi siano progressivamente abituati alla compagnia reciproca e si dimostrino rispettosi l’uno nei confronti dell’altro.

Convivenza con altri pelosetti sì o no? La risposta è sì: gli esemplari di questa razza vanno d’accordo sia con i cani che con i gatti.

Salute e cura del LaPerm Shorthair

Gli esemplari di questa razza tendono a godere di buona salute. La durata media della loro vita si aggira intorno ai 15-20 anni.

laperm gatto
(Foto Adobe Stock)

La costituzione di questi mici è decisamente robusta. Infatti, non esistono particolari malattie comuni nel LaPerm Shorthair.

In ogni caso, questi quattro zampe possono contrarre le patologie che comunemente colpiscono qualsiasi altro gatto. Tra queste rientrano:

  • Diabete;
  • Obesità;
  • Parodontite;
  • Neoplasia;
  • FeLV;
  • FIP;
  • Gengivite;
  • Allergie;
  • Disturbi cutanei.

Come prendersi cura del LaPerm Shorthair? Trattandosi di un esemplare a pelo corto, è sufficiente spazzolare il micio 2-3 volte a settimana, avendo cura di rimuovere lo strato di pelo morto che potrebbe annodarsi o essere ingerito dal felino durante la pulizia quotidiana.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al LaPerm Shorthair per far sì che questo micio possa vivere a lungo e in salute?

laperm gatto
(Foto Adobe Stock)

Prima di tutto, trattandosi di un carnivoro obbligato, l’alimentazione di questo micio deve essere principalmente basata sull’apporto di proteine di origine animale.

Nello specifico, il gatto dovrebbe assumere carne, come pollo, manzo e coniglio, e, in minor misura, pesce.

I nutrienti essenziali che non possono mancare nella dieta del LaPerm Shorthair sono vitamine, sali minerali, grassi e acqua.

A seconda di fattori come stile di vita, età e stato di salute del micio il veterinario saprà individuare le razioni giornaliere più indicate per il tuo amico a quattro zampe.

Tendenzialmente, nel caso di cibi umidi occorre calcolare 40 grammi di pappa per ogni chilo di peso corporeo dell’animale. Per individuare la dose di secco, basterà dividere per 3 la cifra ottenuta.

Riproduzione e cuccioli

Desideri far accoppiare il tuo LaPerm Shorthair? Ecco cosa sapere su riproduzione e cuccioli di questa razza felina.

laperm gatto
(Foto Instagram)

Lo standard consente incroci con altri felini domestici. Dopo un periodo di gestazione compreso tra i 63 e i 68 giorni, le gatte danno alla luce circa 3 gattini.

Il pelo riccio che contraddistingue i mici è presente sin dalla nascita. Molto probabilmente, però, gli esemplari andranno incontro a una muta completa, per poi veder ricrescere completamente il proprio mantello.

Nomi per il tuo LaPerm Shorthair

Hai deciso di adottare un esemplare di LaPerm Shorthair? Tra i primi e importanti passi da compiere c’è la scelta del nome del tuo pelosetto.

laperm gatto
(Foto Adobe Stock)

Come individuare l’appellato perfetto per il tuo nuovo amico a quattro zampe? Prima di tutto, scegliendo parole brevi e composte dalla ripetizione di suoni simili o uguali tra loro.

Inoltre, se vuoi davvero scegliere un nome che possa riflettere l’unicità del tuo fedele micio, punta tutto su una caratteristica fisica o caratteriale che lo rende speciale ai tuoi occhi.

Tra gli appellativi più gettonati per il LaPerm Shorthair ci sono:

  • Femmine: Idra e Curly;
  • Maschi: Gringo e Chicco.

Curiosità sul LaPerm Shorthair

Infine, non ci resta che chiudere la nostra scheda completa su questa razza felina con una carrellata di chicche e curiosità sul LaPerm Shorthair.

laperm (3)
(Foto Instagram)
  • Esistono due varianti di questa razza. Oltre al micio a pelo corto, infatti, c’è il LaPerm Longhair, dal mantello lungo e vaporoso;
  • Ogni micio una volta nella vita sperimenta una muta completa del pelo: la pelliccia cade completamente, per poi ricrescere forte, sana e vigorosa;
  • A cosa si deve il particolare mantello boccoloso del gatto? Tutto merito della presenza di un gene dominante, che si trasmette con estrema facilità alle future generazioni;
  • Da dove viene il nome della razza? Il termine LaPerm fa riferimento proprio al peculiare manto di questo felino. Infatti, sembra quasi che il quattro zampe sia fresco di permanente.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci