Home Gatti Salute dei Gatti Avvelenamento da limone nel gatto: cause e rimedi

Avvelenamento da limone nel gatto: cause e rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03
CONDIVIDI

Gli agrumi possono essere pericolosi per la salute del micio. Conosci i sintomi dell’avvelenamento da limone nel gatto? Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Avvelenamento da limone nel gatto (Foto Adobe Stock)
Avvelenamento da limone nel gatto (Foto Adobe Stock)

Un’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale per il benessere dei nostri gatti. Molto spesso però, siamo tentati di condividere con lui qualche alimento, senza chiederci se sia davvero adatto a lui. Hai mai sentito parlare di avvelenamento da limone nel gatto? Scopriamo insieme di cosa si tratta, e quali sono rispettivamente cause e rimedi.

Potrebbe interessarti anche: Frutta e verdura per il gatto in estate: elenco e consigli utili

La frutta nella dieta del gatto

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Adobe Stock)
Il gatto può mangiare alcuni frutti, come il mirtillo, purché in misura limitata (Foto Adobe Stock)

Il gatto è un animale carnivoro, e la sua dieta deve essere composta quasi esclusivamente dalla carne. Questo non vuol dire che non possa mangiare anche altri alimenti, ma occorre fare molta attenzione. La frutta, ad esempio, non rientra nella dieta naturale del gatto.

Questo vuol dire che in natura non ne mangia affatto. Ci sono alcuni alimenti che può mangiare, come i mirtilli, ma tanti sono i frutti vietati al gatto, perché nocivi per la sua salute. Il limone purtroppo è uno di essi.

Che cos’è l’avvelenamento da limone?

gatto arancia
Il gatto deve evitare tutti gli agrumi, non solo i limoni (Foto Adobe Stock)

Conosciamo l’avversione generale del gatto verso gli agrumi, di cui non sopporta l’odore, ma è più che giustificata. Anche una piccola quantità di limone è sufficiente a causare al gatto problemi di salute. Ovviamente maggiore sarà la quantità del frutto ingerita peggiori saranno le conseguenze.

Dai semi alla buccia fino alla polpa del frutto, tutto può causare danni al gatto. I componenti tossici per il gatto presenti nel limone sono il linalolo, il limonene e lo psoralene. In particolare quest’ultimo componente può causare al gatto ustioni cutanee dopo l’esposizione alla luce del sole.

I sintomi

Gatto sta male
Un intervento tempestivo è fondamentale nell’ipotesi di avvelenamento da limone nel gatto (Foto Pixabay)

I sintomi di avvelenamento da limone nel gatto possono essere vari, e differenziarsi a seconda della gravità della situazione. Ecco quali sono:

  • Diarrea
  • Vomito
  • Debolezza
  • Diminuzione della temperatura corporea
  • Irritazione cutanea
  • Ustioni

Nei casi più gravi l’avvelenamento può causare anche la morte dell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Come rafforzare il sistema immunitario del gatto: la parola agli esperti

Diagnosi e trattamento di avvelenamento da limone nei gatti

glaucoma gatto
Mai a diagnosi fai da te. E’ sempre opportuno rivolgersi ad un professionista quando il gatto sta male (Foto iStock)

Se il tuo gatto presenta anche uno solo di questi sintomi, o lo hai visto mangiare un pezzo di limone, portalo immediatamente dal veterinario. Il professionista procederà alle verifiche necessarie per stabilire quale sostanza abbia ingerito l’animale, specie se non lo hai visto mangiare un limone.

Se il gatto ha vomitato potrebbe essere molto utile raccogliere un campione della sostanza rigettata: questo velocizzerà le analisi del veterinario. Una volta accertato che si tratti di avvelenamento da limone, si potrà procedere alla terapia più appropriata, a seconda delle condizioni del gatto.

Normalmente si procede con una lavanda gastrica, per ripulire lo stomaco dalle sostanze tossiche. Successivamente, si procede con una flebo al gatto, per reidratarlo dei liquidi persi. In condizione ordinarie il recupero completo avverrà in pochi giorni, al massimo una settimana.

Alcuni consigli utili

Avvelenamento da limone nel gatto (Foto Adobe Stock)
Avvelenamento da limone nel gatto (Foto Adobe Stock)

Si sa, prevenire è meglio che curare; ed è per questo che è meglio adottare gli accorgimenti opportuno per evitare di incorrere in questa situazione. Otterrai una piena collaborazione dal gatto; odia gli agrumi e difficilmente si avvicinerà ad essi e tanto meno li assaggerà.

Tuttavia, se hai degli alberi di limone nel tuo giardino, è sempre meglio impedire al gatto l’accesso in quell’area. Attenzione sopratutto al cibo che gli date. Non condividete pasti con lui, se non siete sicuri di conoscere tutti gli ingredienti che lo compongono.

Evitate cibi che contengono anche piccole tracce di limone, ed in generale tutti gli agrumi.

Antonio Scaramozza