Home Gatti Salute dei Gatti La cacca del gatto ci dice molto della sua salute e se...

La cacca del gatto ci dice molto della sua salute e se preoccuparsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:21
CONDIVIDI

La cacca del nostro gatto ci dice come sta, e può cambiare in base alla sua età. Scopriamo quando e se c’è da preoccuparsi.

la salute del nostro gatto: come capirla dalla cacca
(Foto Pinterest)

Con l’età, i movimenti intestinali del nostro gatto hanno dei cambiamenti. E ovviamente, i suoi bisognini cambiano allo stesso modo. Anche se in molti storceranno il naso, la cacca del nostro gatto può farci capire tanto sulla sua salute, e ci può essere utile una guida per interpretarla in base alle varie fasi della vita del micio.

I bisognini dei gatti e la loro salute

Molti padroni di gatti notano che nel corso della vita dei loro animali, i loro bisognini cambiano, e quello che è normale ad una certa età non lo è più nel giro di qualche anno.

micio lettiera
La lettiera del micio può darci qualche info in più. (Foto Adobe Stock)

Come possiamo comprendere se il nostro gatto è in salute, semplicemente osservando la sua cacca? Può essere facile, ma dipende dalla sua età.

Ci sono aspetti e comportamenti normali e anormali in un micio in base a quanti anni ha, perché ovviamente un gatto giovane non ha le stesse esigenze di uno anziano.

Cerchiamo di capire allora quando e se preoccuparci, in base alla cacca del nostro gatto nelle varie fasi della sua età:

  • Quando è un gattino;
  • Quando il micio è adulto;
  • Nel gatto anziano.

Comprendere la cacca dei gattini

I gatti da cuccioli in genere fanno i loro bisogni più volte al giorno. Poiché si tratta di residui di piccole dimensioni, bisogna monitorare i movimenti intestinali ed i loro cambiamenti.

gattino gatto
Il gattino fa la cacca: come capire cosa vuole dirci. (Foto AdobeStock)

Se il nostro gattino resta un intero giorno senza fare i suoi bisogni, potrebbe essere necessario monitorare il suo caso. 

Se la stitichezza dura un giorno o anche più, potremmo doverci preoccupare. Se non riconosciuta e trattata in tempo, può avere gravi conseguenze.

Se nel giro di uno o due giorni, non notiamo cacca nella lettiera, o se il gattino fa fatica quando cerca di defecare, portiamolo dal veterinario il prima possibile.

Se invece il gattino ha la diarrea, meglio portarlo dal veterinario. La diarrea in un gattino può creare problemi come la disidratazione, a causa delle piccole dimensioni del corpo.

I gatti da cuccioli hanno grandi problemi in caso di disidratazione, e possono ammalarsi rapidamente in modo anche grave se la diarrea non viene trattata in tempo.

Nel tempo, il gatto crescerà e i rischi in caso di diarrea occasionale lieve, o di costipazione, non saranno così gravi. Di solito si risolverà da solo o con piccoli cambiamenti della dieta.

I bisognini del gatto adulto

Spesso quando un gatto adulto ha un attacco di diarrea occasionale, è legato ad un’intolleranza alimentare, a causa di un cibo mangiato magari per la prima volta.

gatto veterinario
Il veterinario potrà esaminare il micio in caso di problemi. (Foto AdobeStock)

In quel caso, i veterinari consigliano semplicemente di eliminare l’alimento in questione dalla dieta del micio, per evitare problemi in futuro.

Il cambiamento alimentare dovrebbe risolvere in breve tempo il problema, spesso migliorando anche la salute generale del gatto (ad esempio, nelle condizioni di pelo e pelle).

La diarrea dei gatti adulti può essere causata anche da malattie infiammatorie intestinali, o da colite ed infiammazione del colon nel gatto. Tali condizioni saranno diagnosticate dal veterinario.

La stitichezza in un gatto adulto, invece, è comunemente legata alla presenza di boli di pelo che il micio non riesce a evacuare. 

Ma potrebbe essere meglio far esaminare il gatto dal veterinario, per escludere cause più gravi come il megacolon (una malformazione congenita).

Se il veterinario esclude problematiche più serie, sarà possibile curare il nostro gatto e la sua stitichezza a casa. In caso di i boli di pelo nel micio, sarà utile un unguento apposito.

Tale unguento viene somministrato due o tre volte alla settimana per controllare i boli. Se somministrato ogni giorno, può essere utile come ammorbidente delle feci.

Un ottimo metodo per aiutare il nostro micio nella stitichezza può essere anche un cambiamento della dieta. Meglio scegliere il cibo in scatola, rispetto a quello secco.

La colite può però avere varie cause. Tra queste, ci sono:

  • Parassiti;
  • Infezioni batteriche;
  • Giardia (un parassita intestinale);
  • Allergie alimentari;
  • Aver mangiato qualcosa di insolito;
  • Eccesso di cibo;
  • Improvvisi cambiamenti della dieta;
  • Stress.

Un attacco occasionale di colite nei gatti non è raro, perché sono animali molto sensibili a quelli che sono i cambiamenti nel loro ambiente.

Episodi di diarrea regolari e ricorrenti, invece, possono essere un problema per cui dobbiamo preoccuparci e portare il gatto dal veterinario.

Un esame approfondito è necessario, per comprendere le cause del problema e quindi trovare la migliore cura per il nostro micio.

Potrebbe interessarti anche: Gatto scappa dopo la cacca: la spiegazione alla stranezza felina

Analizzare la cacca dei gatti anziani

Nei gatti anziani, la diarrea può essere un sintomo di ipertiroidismo, ad esempio, se associato a altri segnali quali perdita di peso, sete e fame eccessiva, vomito e minzione.

gatto anziano
Nei gatti anziani è comune la diarrea associata all’ipertiroidismo. (Foto AdobeStock)

Nella maggior parte dei gatti, è comune un episodio sporadico di diarrea e costipazione in tutta la loro vita. Se non supera il giorno o due, per quanto spiacevole, non è grave.

Se il nostro gatto anziano ha diarrea o stitichezza per più di un giorno, invece, meglio prenotare una visita dal nostro veterinario di fiducia il prima possibile.

Con l’avanzare dell’età, i mici diventano più fragili ed i problemi come diarrea o stitichezza, se non curati in tempo, possono accorciare rapidamente la loro vita.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto miagola prima di fare i bisogni? Tutti i possibili motivi

F. B.