Home Gatti Salute dei Gatti Come dare la pillola al gatto: ecco alcuni consigli utili

Come dare la pillola al gatto: ecco alcuni consigli utili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
CONDIVIDI

Molto spesso è necessario dare ai nostri animali domestici dei farmaci per la loro salute. Sai come dare la pillola al gatto? Ecco cosa sapere a riguardo!

Come dare la pillola al gatto (Foto Adobe Stock)
Come dare la pillola al gatto (Foto Adobe Stock)

Quando il nostro gatto sta male, molto spesso dobbiamo essere stesso noi stessi a somministrargli dei farmaci. Nella maggior parte dei casi si tratta di pillole, ma non tutti i proprietari sanno bene come farle assumere al micio. Ecco una breve guida su consigli e piccoli stratagemmi per … ottenere la collaborazione del vostro gatto

Potrebbe interessarti anche: Come fare l’iniezione al gatto: tutto quello che c’è da sapere

Difficile che il gatto collabori

Come far perdere al gatto le cattivi abitudini (Foto Adobe Stock)
Gatto su poltrona graffiata (Foto Adobe Stock)

Molto probabilmente, se state leggendo questo articolo, è la prima volta che dovete dare una pillola al gatto. E’ subito bene specificare che non troverete molta collaborazione nel vostro micio, e che è molto difficile ingannarlo. Come sappiamo, il gatto ha un ottimo fiuto che gli permette di scovare facilmente se c’è qualcosa che non va.

Sappiamo altrettanto che il gatto è molto esigente per quanto riguarda il cibo, ed è proprio per questo che è ancora più difficile che dare la pillola al cane. Insomma, dovrete munirvi di ancora più pazienza, se possibile. Vediamo insieme qualche stratagemma!

Camuffare la pillola nel cibo

errori con il gatto
Piccolo spuntino del gatto (Foto Unsplash)

Molto probabilmente è il metodo più gettonato. D’altronde, la pappa è sempre un momento di gioia per il gatto, anche se ha gusti molto specifici. Insomma, dovrete scegliere l’alimento in cui nascondere la pillola in base a determinati parametri.

Prima di tutto deve trattarsi di un cibo di cui va ghiotto, e possibilmente il suo preferito. Ma nello stesso tempo deve trattarsi di un alimento che possa essere spezzato, in modo tale da potervi inserire all’interno la pillola; il classico esempio è il pezzettino di wurstel.

L’ora dello spuntino del gatto è sempre l’ideale. Se infatti è un’abitudine potrebbe avere la guardia abbassata e non accorgersi del vostro piccolo inganno.

Frantumare la pillola

Pillola frantumata (Foto Adobe Stock)
Pillola frantumata (Foto Adobe Stock)

Se il nostro gatto è troppo furbo per il primo metodo, allora occorre alzare il livello di difficoltà. Un altro metodo molto utilizzato è quello di frantumare la pillola in mille pezzi e camuffarli in integratori per il gatto o amalgamarla nella pasta al malto.

C’è un però. Deve trattarsi di pillole che si prestano ad essere frantumate, senza che perdano nemmeno in minima parte le proprietà alla base del farmaco. Altra nota dolente è il sapore. Molte pillole, spezzate, tendono ad essere amarissime, ed è difficile che il gatto le mangi.

Potrebbe interessarti anche: Come fare la flebo al gatto: tutto quello che c’è da sapere

Diluire la pillola nell’acqua

Siringa al gatto (Foto Adobe Stock)
Siringa al gatto (Foto Adobe Stock)

Se anche questo metodo è fallito, dovrete alzare ulteriormente l’asticella della difficoltà, e provare con un ulteriore stratagemma: quello di diluire la pillola in acqua. Anche in questo caso valgono le considerazioni fatte in precedenza. Deve trattarsi di un farmaco che si presti ad essere diluito, senza perdere nulla delle sue proprietà.

Insomma, per non avere dubbi anche dell’ultimo momento, sempre meglio domandare al veterinario appena abbia visitato il micio, quando gli abbia prescritto appunto l’assunzione della pillola. Il farmaco diluito va somministrato direttamente in bocca al gatto, per mezzo di una siringa senza ago.

Mettere la pillola in bocca

Come dare la pillola al gatto (Foto Adobe Stock)
Come dare la pillola al gatto (Foto Adobe Stock)

Se siete arrivati alla fine di questo paragrafo, evidentemente il vostro gatto è un duro. E come si suol dire, a mali estremi, estremi rimedi! Non resta che mettere direttamente la pillola per intero in bocca al gatto. Questo metodo è il più invasivo, e probabilmente anche il meno piacevole per il micio.

Ma se non siete riusciti con i metodi precedenti, dovrete necessariamente ricorrere a questo. Prima di procedere è meglio giocare con il gatto per qualche minuto, fargli le coccole e tranquillizzarlo.

Dopo di che, potrete passare all’azione. Scegliete la giusta posizione. L’ideale è quella di mettere il gatto su un tavolo, perpendicolarmente e con la schiena rivolta al vostro corpo. Fate inclinare la testa al gatto, sollevandola delicatamente con la mano non dominante (quella in cui non avete la pillola).

Con l’altra mano, premete sempre con delicatezza all’angolo della bocca del gatto, che tenderà ad aprirla. In questo momento infilerete la pillola, cercando di posizionarla più possibile vicino alla gola. Tenetegli la bocca chiusa aspettando che deglutisca.

Non si tratta di una manovra agevole, ma con la giusta pratica e la giusta dose di calma si può imparare. Se proprio non riuscite, rivolgetevi al veterinario, sia per far ingoiare la pillola al gatto, sia per farvi insegnare la tecnica corretta.

Antonio Scaramozza