Home Gatti Salute dei Gatti Cura dell’Ukrainian Levkoy: spazzolatura, bagnetto, consigli di bellezza

Cura dell’Ukrainian Levkoy: spazzolatura, bagnetto, consigli di bellezza

Ecco come prendersi cura al meglio dell’Ukrainian Levkoy: scopriamo cosa fare per la bellezza e la salute del nostro amico a quattro zampe.

cura ukrainian-levkoy
(Foto Adobe Stock)

Occuparsi dell’igiene del nostro micio è fondamentale per assicurargli benessere e serenità. Ecco tutte le accortezze da mettere in pratica nelle operazioni di cura dello Ukrainian Levkoy, dal bagnetto del gatto al taglio delle unghie.

Cura dell’Ukrainian Levkoy: spazzolatura e bagnetto

Come sappiamo, l’Ukrainian Levkoy è un micio avvolto da un rado e sottile strato di peluria.

adottare ukrainian-levkoy
(Foto Adobe Stock)

Per questo, è sufficiente spazzolarlo una volta a settimana, ricorrendo a strumenti delicati che non danneggino o irritino la cute del micio.

Ad esempio, potremo utilizzare un guanto-spazzola, oppure un pettine dalle setole larghe e morbide, effettuando una pressione molto leggera.

Potrebbe interessarti anche: Pulire il didietro del gatto: perché e come farlo nel modo giusto

Fare il bagnetto al gatto sì o no?

Nel caso dell’Ukrainian Levkoy, il bagnetto è un’operazione necessaria.

malattie comuni ukrainian-levkoy
(Foto Adobe Stock)

Visto il peculiare mantello, infatti, è molto facile che la pelle del micio si sporchi.

Non dobbiamo dimenticare, inoltre, che la cute di questo quattro zampe tende a secernere abbondanti quantità di sebo, che fanno sì che il corpo del gatto si unga più velocemente.

Per questo, dovremo lavare l’Ukrainian Levkoy, ricorrendo a prodotti esclusivamente formulati per l’uso felino.

Attenzione alla temperatura dell’acqua: è essenziale che non risulti eccessivamente fredda o troppo calda.

Dopo aver insaponato e risciacquato il micio, dovremo asciugarlo completamente per evitare che possa prendere freddo e ammalarsi.

Potrebbe interessarti anche: Come tagliare le unghie al gatto: passaggi da seguire e consigli

Pulizia di occhi, orecchie e denti

Per prenderci cura al meglio dell’Ukrainian Levkoy non possiamo sottovalutare l’igiene di occhi, orecchie e denti del micio.

alimentazione ukrainian-levkoy
(Foto Adobe Stock)

Gli esemplari di questa razza necessitano della regolare pulizia delle orecchie, poiché tendono a produrre abbonanti quantità di cerume.

Come procedere? Per prima cosa, mai ricorrere a dispositivi progettati per uso umano. In commercio, infatti, ci sono numerosi prodotti formulati per la pulizia delle orecchie del gatto.

Potremo valutare quello che meglio si adatta alle nostre esigenze, chiedendo l’aiuto del veterinario.

Per pulire gli occhi del micio da eventuali secrezioni che, incrostandosi, potrebbero causare l’insorgenza di irritazioni e infiammazioni cutanee, basterà tamponare la parte con una garza leggermente inumidita in acqua tiepida.

Infine, è molto importante l’igiene orale del felino. L’accumulo di placca e batteri, infatti, potrebbe provocare l’insorgenza di patologie come gengivite e stomatite.

Per questo, bisognerà pulire regolarmente i denti del micio, ricorrendo ad appositi dentifricio e spazzolino per gatto, o a una crema spalmabile da distribuire sulla sua dentatura.

Anche la scelta del mangime può contribuire alla pulizia del cavo orale. In commercio, ad esempio, c’è una tipologia di crocchette formulata per l’igiene dentale del felino.

Vuoi scoprire tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione dell’Ukrainian Levkoy? Consulta questo articolo.

Cura delle unghie dell’Ukrainian Levkoy

Infine, non ci resta che rispondere a un’ultima domanda: come prendersi cura delle unghie dell’Ukrainian Levkoy?

differenza ukrainian-levkoy
(Foto Adobe Stock)

Qualora il nostro amico a quattro zampe sia giovane e conduca uno stile di vita attivo, non ci sarà alcun bisogno di intervenire: il micio provvederà da sé ad affilare i suoi artigli.

Nel caso in cui, invece, si tratti di un pelosetto anziano e sedentario, potrebbe dover essere necessario spuntare le unghie del gatto, ricorrendo ad un apposito tagliaunghie.

Come procedere? Dopo aver esercitato una leggera pressione sulla zampa del micio, in modo che l’intero artiglio fuoriesca completamente, bisognerà tagliare esclusivamente la porzione più chiara dell’unghia, che non risulta vascolarizzata.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.