Home Gatti Salute dei Gatti Cuscinetti del gatto screpolati e secchi: cause e rimedi

Cuscinetti del gatto screpolati e secchi: cause e rimedi

Cuscinetti delle zampe del gatto screpolati e secchi? Ecco quali sono i motivi di tale problema e cosa bisogna fare in questa situazione.

cuscinetti gatto screpolati
(Foto Adobe Stock)

I cuscinetti delle zampe dei felini sono molto belli, soffici e morbidi e soprattutto sono molto importanti per i nostri amici pelosi.

Infatti la loro morbidezza è il principale motivo per cui il gatto ha un passo silenzioso e felpato. Inoltre i cuscinetti ammortizzano le corse, le camminate e le cadute del Micio.

Tuttavia anche questa parte del corpo del gatto può avere qualche problema, infatti i cuscinetti di Micio possono screpolarsi o seccarsi. Vediamo qui di seguito quali sono le cause e i rimedi dei cuscinetti secchi e screpolati del gatto.

Cuscinetti del gatto screpolati e secchi: cause

Come ben sappiamo le zampe sono molto importanti per i nostri amati felini, in quanto sono responsabili di molte funzioni dei gatti.

gatto cuscinetti
(Foto Pixabay)

Infatti i cuscinetti delle zampe dei gatti non solo sono utili per ammortizzare la camminata e la corsa del Micio in quanto sostiene il peso del suo corpo, ma è utile anche per:

  • Stabilizzare la temperatura corporea;
  • Rilasciare i feromoni;
  • Sondare il terreno.

Tuttavia se non curate adeguatamente, i cuscinetti del gatto possono presentare alcuni problemi, come per esempio possono seccarsi o screpolarsi.

Ciò può accadere soprattutto nei felini che hanno accesso all’esterno. Ma quali sono le cause di tale problema? I principali motivi della screpolatura e secchezza dei cuscinetti del gatto sono:

  • Condizioni metereologiche: temperature troppo calde o troppo fredde possono causare tale problema nel Micio, in quanto quest’ultimo cammina su strade fredde o calde;
  • Il gatto si lecca eccessivamente la zampa: leccare eccessivamente le zampe può causare screpolature ai cuscinetti. È importante individuare la causa di questo comportamento che potrebbe essere associato allo stress, all’ansia o alla noia;
  • Superfici ruvide: le zampe dei gatti non presentano protezioni, quindi quando camminano su superfici ruvide possono facilmente screpolare i cuscinetti.

Infine possiamo riscontrare questo problema nel gatto anche se l’alimentazione di quest’ultimo non è giusta e se il felino è disidratato.

Potrebbe interessarti anche: I cuscinetti del gatto: come sono fatti e a cosa servono

Cuscinetti del gatto screpolati e secchi: cosa fare

I felini possono facilmente avere zampe secche o screpolate, soprattutto se trascorrono del tempo fuori casa.

(Foto Adobe Stock)

Tuttavia ci sono davvero molti rimedi naturali per trattare la secchezza e la screpolatura dei cuscinetti del nostro amico a quattro zampe.

È importante ricordare però che se il gatto presenta anche ferite sui cuscinetti, è opportuno contattare un veterinario, che saprà dare il giusto trattamento.

Detto ciò, possiamo trattare le zampe secche del gatto con:

  • Olio di cocco: utile grazie alla presenza dei componenti antibatterici naturali, è lenitivo ed idrata le zampe secche del Micio. È opportuno non applicare troppo olio sulla zampa;
  • Olio di oliva: ottimo lenitivo per la secchezza e la screpolatura dei cuscinetti del Micio, soprattutto se la causa è dovuta a superfici troppo calde o troppo fredde;
  • Olio di pesce: l’olio di pesce oltre ad essere ricco di grassi omega-3 e ad avere proprietà antinfiammatorie, è ottimo anche per lenire il dolore della screpolatura e secchezza dei cuscinetti del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Rimedi naturali: l’olio di pesce per il gatto, usi e benefici

Infine se la causa della secchezza delle zampe del felino è dovuta alla disidratazione di quest’ultimo, è necessario incoraggiare il gatto a bere di più.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante