Home Gatti Salute dei Gatti Il gatto ansima: cause e rimedi

Il gatto ansima: cause e rimedi

CONDIVIDI

Avete notato che il vostro gatto ansima? Vediamo le possibili cause e capiamo cosa possiamo fare per aiutarlo

gatto ansima
come mai il gatto ansima? (foto Pixabay)

In una normale condizione di inspirazione/espirazione, il gatto respira sempre con il naso.

Tuttavia, come avviene per il cane, così anche il gatto può avere problemi di affanno nella respirazione. Quello che è importante sottolineare è che questa non è una situazione normale, in quanto il gatto non respira mai a bocca aperta. Diventa quindi fondamentale cercare di individuare le cause per questa respirazione anomala e intervenire di conseguenza per aiutare il nostro amico felino.

Il gatto ansima: le cause più comuni

gatto respira a bocca aperta
Fonte foto Pixabay

Quando ci troviamo ad avere a che fare con gattini piccoli, può succedere di vederli affannati dopo aver giocato molto: ancora non conoscono i propri limiti e potrebbero essere davvero troppo stanchi per riuscire a respirare regolarmente. In alternativa, ci potrebbe essere in atto un calo di glicemia, in quanto non mangiano i corretti alimenti o ad intervalli frequenti e regolari: in tal caso un cambiamento nelle abitudini alimentari potrebbe eliminare il problema con la crescita dei micetti.

Se invece notiamo un continuo ansimare da parte del gatto adulto, questo potrebbe dipendere da un suo particolare stato d’animo oppure, come è più probabile, da una grave patologia.

Se il nostro gatto ha subìto un forte stress o ha un’intensa paura, potrebbe avere affanno nel respirare: è questo il caso di un micio che miagola per tutto il tempo in macchina prima di arrivare dal veterinario e una volta lì respira con la bocca aperta.

Come dicevamo, un gatto che ansima potrebbe nascondere soprattutto problemi più gravi di natura fisica, patologie che hanno la difficoltà di respirazione come uno dei sintomi. Potrebbe ad esempio trattarsi di asma nel gatto, che si manifesta con dispnea oppure con tosse nel gatto.

Anche in caso di tromboembolismo felino, il gatto respira a bocca aperta quando è in atto una crisi acuta della patologia, che implica difficoltà di ossigenazione dovuti ad emboli nell’area polmonare e in una certa misura al dolore.

L’affanno nel respirare per un gatto potrebbe inoltre nascondere altri tipi di problematiche fisiche, come:

Il gatto respira a bocca aperta: cosa fare?

micio affanno nel respirare
visita veterinaria

Come abbiamo visto, se Micio respira in maniera affannosa, ha sicuramente un problema di base.

Quando questo è di natura emotiva, dovuto all’ansia legata al trasporto o alla visita veterinaria, potrebbe essere risolto cercando di educare gradualmente il gatto al trasportino e alle manipolazioni del medico, magari anche aiutandolo con la somministrazione di ferormoni felini.

Quando invece si parla di patologie più serie, è meglio evitare il fai da te ed affidarsi a un veterinario, che sarà in grado di effettuare una precisa diagnosi tramite approfondimenti specifici, come analisi del sangue e delle urine, ecografie, radiografie ecc.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI