Home Gatti Salute dei Gatti Gatto col singhiozzo? Scopriamo insieme le cause e i rimedi

Gatto col singhiozzo? Scopriamo insieme le cause e i rimedi

CONDIVIDI

Il gatto può avere il singhiozzo esattamente come gli esseri umani. Le cause possono essere molteplici e a volte anche gravi

gatto occhio gonfio

Il gatto, così come altri animali finanche l’uomo, può avere il singhiozzo. Ci avete mai fatto caso? Nessuno ha mai notato, soprattutto se il gatto è cucciolo, delle leggere contrazioni dell’addome accompagnate da un’espressione più o meno strana e di fastidio? Ecco proprio quello rappresenta il singhiozzo del nostro gatto.

Il singhiozzo nei gatti: cos’è e come si manifesta

Gatto gettato giù

Ma andiamo per gradi e, prima di andare avanti, spieghiamo nel dettaglio in cosa consiste il problema. Il singhiozzo nei cani, nei gatti e negli esseri umani, è causato da una leggera contrazione dell’addome che, accompagnata da spasmi, produce dei leggeri movimenti sussultori.

In genere anche nel gatto il sintomo può cessare da solo dopo diversi minuti, ma se diventa fastidioso, continuo, persistente finanche cronico, allora stiamo parlando di un problema serio e occorre rivolgersi immediatamente al veterinario.

In genere un gatto vecchio che ha un singhiozzo persistente, può essere indice di un disturbo grave quale tumore, asma, allergie, lesioni della gola o malattie cardiache. Tutti sintomi che comunque possono essere curati se presi in tempo.

Singhiozzo nei gatti e possibili cause

Gatto gettato dal quarto piano

Le cause del singhiozzo nel gatto possono essere molteplici e comunque devono essere  tenute sotto controllo. Tra le più comuni abbiamo:

  • mangiare troppo e troppo in fretta, motivo per cui il gatto ingoia parecchia aria;
  • ingoiare palle di pelo, ;
  • motivi psicologici come forte dolore o depressione.

Spesso la tosse viene confusa con il singhiozzo e questo potrebbe far trascurare un problema come asma, tumori o allergie che in tal modo vengono trascurati più a lungo di quanto dovrebbero.

In ogni caso, le cause di un singhiozzo leggero e non persistente possono essere curate semplicemente da casa.

  • Se il gatto mangia troppo e troppo velocemente, basterà diminuire le razioni di cibo e porre la ciotola del mangiare in posizione più alta in modo che la raggiungerà soltanto se ha un reale appetito;
  • se il singhiozzo invece è causato da palle di pelo, è necessario non pettinare spessissimo l’animale, i peli possono essere sollevati, inalati o ingeriti, ma ricorrere a cibi o gel adatti a rimuoverle senza danni

Comunque un gatto col singhiozzo sarà triste finanche affaticato: dunque è necessario capire subito le cause e farlo cessare quanto prima.

 

Singhiozzo nei gatti: attenzione a non trascurare il problema

anemia nel gatto cura

Si raccomanda sempre attenzione e di osservare costantemente un gatto che ha una simile patologia: può passare abbastanza in fretta è vero, lo abbiamo già detto, ma se la cosa persiste per ore o giorni, allora diventa pericoloso e in questo caso bisogna contattare quanto prima il veterinario di fiducia.

La cosa più giusta da fare in simili frangenti, sarà fare delle analisi specifiche al fine di comprendere quale sia il reale problema.

D.D.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–>Perché fare yoga con il gatto? Le curiosità su questa nuova tendenza

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI