Home Gatti Perché fare yoga con il gatto? Le curiosità su questa nuova tendenza

Perché fare yoga con il gatto? Le curiosità su questa nuova tendenza

CONDIVIDI

Fare yoga con gli animali porta notevoli benefici alla salute: ecco i consigli per chi vuole fare yoga con un gatto.

gatto yoga
Come fare yoga con il gatto (Fonte foto Pixabay)

Gli amanti degli animali domestici che praticano yoga con i propri animali sono una tendenza in forte espansione, ed è fantastico sia per gli umani che per i loro compagni a quattro zampe. Dopo il Doga, lo yoga con i cani, trattiamo ora del cat yoga che è il modo perfetto per legare con il vostro gattino e ottenere un buon allenamento allo stesso tempo.

Benefici per la salute per gli esseri umani

Più che una serie di pose fisiche, lo yoga comprende anche la meditazione e la respirazione. La popolarità dello yoga, una disciplina che è stata praticata per migliaia di anni, è aumentata notevolmente negli ultimi decenni in quanto sempre più persone scoprono i suoi benefici.

Lo yoga è considerato uno dei molti tipi di approcci alla salute complementari e integrativi. Oltre a migliorare la flessibilità, aumentare il tono muscolare e nutrire la consapevolezza, lo yoga aiuta anche a risolvere problemi come ansia, malattie croniche e depressione.

Perché fare yoga con il tuo gatto

gatto yoga
il gatto è un animale con muscoli molto flessibili (Fonte foto Pixabay)

Come si inseriscono i gatti in questa disciplina? Siamo abituati a pensare ai gatti come animali che corrono in fretta attraverso la stanza all’inseguimento di cose che non possiamo vedere. Eppure, i gatti sono una presenza stranamente perfetta durante la lezione di yoga.

Il gatto è naturalmente portato per lo yoga, che richiede agilità e flessibilità, caratteristiche che il gatto possiede più di ogni altro animale. Osserva attentamente la prossima volta che il tuo micio si rialza dal suo pisolino e vedrai quanto sono flessibili i suoi muscoli. Chi ha o ha avuto un gatto in casa lo avrà sicuramente visto assumere molte volte le posizioni più strane.

Tra gli asana, le posizioni yoga, una delle più conosciute è la posizione del gatto che serve per allungare la schiena e prende il suo nome proprio dall’abitudine del gatto di inarcare la schiena.

Il fondatore del Centro degli Studi sui Felini, Jeffrey Bussolini, ha notato anche la predisposizione naturale del gatto per questa attività. Ha infatti provato a fare yoga davanti a suoi gatti, che lo guardavano con attenzione ma decisamente stupiti. Si è accorto che qualche giorno dopo i gatti avevano preso ad imitarlo.

Inoltre i gatti sono spesso socievoli e sornioni, il che rende dei compagni perfetti per lo yoga. Dato che sono anche giocherelloni e curiosi per natura, e dato che fanno il possibile per attirare la tua attenzione, nel momento in cui stendi il tappetino per lo yoga, il tuo gattino sarà proprio lì con te, lavorando sulla sua posa di gatto e probabilmente graffiando il tappeto. Considerati avvisato.

Per iniziare, se non sei molto pratico con lo yoga, puoi iniziare con degli allungamenti, cercando di toccarti la punta dei piedi. Il tuo gatto si avvicinerà per imitarti o per girarti intorno.

I centri per fare yoga con i gatti

yoga gatto
i centri forniscono la stuoia ai partecipanti (Fonte foto Pixabay)

Per chi non ha un gatto, dagli Usa è arrivata la soluzione perfetta: dei centri cat yoga. Questi centri permettono a chi ama i gatti ma non ne ha ancora uno di trascorre del tempo con i felini, per rilassarsi e divertirsi.

L’iniziativa ha anche uno scopo più serio, ossia portare anche nuove persone che potrebbero voler adottare un animale domestico. I gatti a disposizione tendono ad essere altamente disponibili per l’adozione.

Anche se potresti sentirti un po’ distratto dai partecipanti felini, è un’esperienza unica che può avere un impatto positivo sulla tua vita. Ti senti stressato? Anche i gatti possono aiutarti! Gli animali riducono lo stress soddisfacendo il nostro bisogno di contatto, che troviamo confortante, e inoltre, anche per loro è così. Del resto è già emerso che la compagnia di un gatto aiuti a migliorare la lunghezza della nostra vita e la sua qualità.

“Lo yoga è tutto incentrato sull’essere nel momento”, e i gatti sono nel momento “tutto il tempo”, ha detto Amy Apgar, uno dei due istruttori di yoga in un rifugio per gatti a Manhattan. E il prezzo delle sessioni di yoga di questo centro hanno un prezzo in linea con quello degli altri centri della città di New York.

I partecipanti allo yoga sono avvisati di non portare le loro stuoie, che potrebbero vedere alcuni danni provocati dagli artigli dei gatti.

La particolarità di questa attività è che nessuna delle lezioni è sempre la stessa, dipende dal gruppo di gatti e dall’ora del giorno. Le lezioni pomeridiane tendono ad essere più rilassate perché i gatti sono assonnati e osservano, mentre alle lezioni serali, quando i gatti aspettano la cena tendono ad essere più divertenti.

Alcuni gatti vagheranno per la lezione di yoga mentre altri si siederanno e osserveranno cosa accade. A volte un gatto sceglierà una persona in particolare e starà con lei per tutta la lezione mentre alcuni di loro, molto socievoli, interagiranno con tutti i diversi studenti.

Durante la savasana, o posa finale a riposo di una lezione di yoga, di solito almeno metà dei partecipanti avrà un gatto addormentato sul petto.

Centri simili sono germogliati in tutto il Paese negli ultimi anni, con la variante che alcuni sono anche dei café che agiscono tenendo separato lo spazio di gioco degli animali dall’area si serve tè o waffle per motivi di igiene. Speriamo di vedere presto iniziative simili in Italia.

Potrebbe interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI