Home Cani Salute dei Cani Il cane ha il singhiozzo: cause e i rimedi per farlo smettere

Il cane ha il singhiozzo: cause e i rimedi per farlo smettere

CONDIVIDI

Il singhiozzo è molto comune nel cane anche e soprattutto quando è cucciolo. Nella maggior parte dei casi, si guarisce senza ricorrere al veterinario

Anche il cane si ammala e spesso ha il singhiozzo soprattutto se si tratta di cani molto piccoli. A chi non è mai capitato di notare questo fenomeno nel proprio animale, magari inaspettatamente dopo una lunga e salutare passeggiata? Oltre a comprenderne le cause, cerchiamo di capire quali sono i rimedi per far cessare questo fastidio al nostro fido domestico che, quasi sempre, è anche il nostro più caro amico e confidente.

Il singhiozzo nei cani: cos’è, come si manifesta e quali sono le cause

patologie respiratorie cane
L’apparato respiratorio del cane (iStock Photo)

Se un cane singhiozza per dirla brevemente, ha delle contrazioni involontarie nel diaframma. Il diaframma si trova nel muscolo scheletrico del cane e protegge la gabbia toracica separando il torace dall’addome.

Quest’organo protegge la normale respirazione del nostro quadrupede fedele e peloso. In condizioni ottimali, ossia quando c’è una totale assenza di qualsiasi patologia,  le respirazioni sono regolari; quando invece sono accompagnate da spasmi, si genera il fastidioso singhiozzo che può essere più o meno lungo.

Mediamente il malanno può durare 20 minuti o mezz’ora, ma nei casi più gravi anche un’ora. Generalmente il singhiozzo nei cani si manifesta quando ingeriscono i cibi troppo in fretta oppure ingoiano troppa aria.

Anche una forte emozione o paura, così come accade negli esseri umani, l’inalazione di una sostanza irritante o una respirazione troppo rapida, comportano il fastidioso singhiozzo.

Singhiozzo nei cani: ecco i rimedi

 

farmaci vacanza cane elenco

Una volta individuate le cause, cerchiamo di capire come rimediare al problema il più velocemente possibile. A volte basta davvero molto poco per risolverlo e in rari casi si deve ricorrere all’aiuto e supporto del veterinario.

Innanzitutto il singhiozzo è una malattia molto comune nei cani, soprattutto nei cuccioli che hanno ancora da imparare molte cose sull’alimentazione, la respirazione e sul controllo delle proprie emozioni.

Per la completa guarigione è necessario capire quali siano le cause. Innanzitutto il singhiozzo non è così fastidioso come potrebbero esserlo il vomito, la diarrea o la dissenteria, ma la sua persistenza può provocare comunque disagi anche nei padroni stessi.

  • Se la causa del singhiozzo è il cibo, il cane mangia troppo velocemente, dobbiamo indurlo a mangiare più piano, magari suddividendo il mangiare in piccole porzioni.
  • Se la causa invece è il freddo, possiamo coprirlo e compragli un cappottino per farlo uscire anche durante le fredde serate invernali.
  • A volte il cane può avere assunto sostanze nocive, anche contenute nei cibi, che gli hanno fatto male; in quest’ultima ipotesi occorre totalmente cambiare le sue abitudini alimentari

D.D.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–>Le Iene, Davide Acito porta in Italia cani e gatti salvati dal macello di Yulin

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI