Home Gatti Salute dei Gatti Tumore del naso nel gatto: causa, sintomi e trattamento

Tumore del naso nel gatto: causa, sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:23
CONDIVIDI

Il tumore del naso nel gatto è meno frequente rispetto al cane ma non impossibile. Vediamo le cause, i sintomi e il trattamento di questa patologia.

naso gatto
È importante essere in grado di riconoscere i sintomi per tempo, al fine di trattare in modo efficace la malattia.(Foto Pixabay)

Il tumore è un termine usato per descrivere una malattia causata da una massa maligna, questa massa è costituita da un insieme di cellule atipiche del corpo che crescono e si dividono senza alcun controllo, in questo senso il tumore del naso nel gatto si riferisce alla crescita eccessiva di un tumore maligno nel naso dell’animale.

È importante essere in grado di riconoscere i sintomi per tempo, al fine di trattare in modo efficace la malattia del nostro animale domestico applicando trattamenti consigliati dal veterinario.

Causa del tumore del naso nel gatto

Si presuppone che possa essere causato da un eccesso di sole  (foto Pixabay)

Nella maggior parte dei casi di tumore del naso nel gatto, non è chiara quale sia la causa che abbia generato lo sviluppo del cancro in essi. Si presuppone che possa essere causato da un eccesso di sole o da alcuni prodotti chimici che possono essere considerati cancerogeni. Ma da vari studi si ritiene che alcuni gatti possano avere una predisposizione genetica a sviluppare alcuni tipi di cancro, come quello del naso.

Sintomi del tumore del naso nel gatto

naso gatto
È importante sottolineare che i sintomi del tumore del naso nel gatto sono simili a sintomi di altre malattie.(Foto Piuxabay)

Il tumore del naso nel gatto, prima che il gatto possa manifestare i sintomi di seguito elencati, può essere presente nel corpo dell’animale, per un massimo di cinque anni.

È importante sottolineare che i sintomi del tumore del naso nel gatto sono simili a sintomi di altre malattie, quindi se noti nel tuo gatto, i segnali che andremo a descrivere è possibile che siamo in presenza di un caso di tumore del naso nel gatto e perciò diventa opportuno portare l‘animale a visita.

I sintomi del tumore del naso nel gatto più frequenti, sono:

  • difficoltà a mangiare;
  • salivazione intermittente o continua;
  • zoppaggine;
  • russare;
  • tosse;
  • sniffare quando si respira;
  • sanguinamento insolito;
  • ferite che non guariscono;
  • ulcerazione della ferita;
  • alitosi;
  • distensione addominale;
  • debolezza;
  • vomito e diarrea;
  • itterizia;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso.

Diagnosi e trattamento

gatto a controllo
Il veterinario proporrà un piano di trattamento in linea con le esigenze.(Foto iStock)

Proprio in base ai sintomi appena descritti, se sospetti che il gatto possa essere malato, non perdere assolutamente altro tempo e portalo dal veterinario, il quale effettuerà una prima diagnosi visiva che non sarà sicuramente sufficiente per stabilire con certezza la malattia ma successivamente applicherà i dovuti esami.

La diagnosi del tumore del naso nel gatto può essere determinata attraverso l’esecuzione di esami del sangue, come un emocromo completo noto come CBC, l’aspirazione di un linfonodo, l’esecuzione di una radiografia del torace per escludere i tumori nei polmoni, una risonanza magnetica o una tomografia, allo stesso modo una biopsia tumorale.

Il trattamento del cancro potrà essere differente a seconda del tipo di tumore, del luogo, della presenza o meno di metastasi, della qualità della vita del gatto, dell’età del gatto o dell’attrezzatura a disposizione dello specialista. I trattamenti previsti per il tumore del naso nel gatto, in effetti sono tre in quanto sono complementari tra loro, essi sono: la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia.

Chirurgia

In presenza di tumore la chirurgia, è la prima forma di trattamento per il gatto malato, in quanto con essa si va ad eliminare la massa maligna presente nel corpo del gatto. Il veterinario deciderà se è utile procedere con l’eliminazione totale o procedere con la parziale coadiuvata dalla chemioterapia o radioterapia.

Radioterapia

La radioterapia, consiste nella radiazione esterna verso le cellule tumorali, con lo scopo di ucciderle ma purtroppo distrugge anche le cellule sane. Il trattamento va dalle 3 alle 5 settimane. Gli effetti collaterali più frequenti sono vomito, nausea, perdita di capelli e irritazione della pelle, che possono essere controllati con l’uso di farmaci.

Chemioterapia

La chemioterapia sono dei farmaci utilizzati per uccidere le cellule malate dal corpo. Purtroppo, i farmaci chemioterapici non sanno differenziare le cellule benigne da quelle malate, ed è proprio questo il motivo per cui cadono i capelli nelle persone sottoposte a chemioterapia.

Inoltre, non sempre è in grado di curare il tumore del gatto, ma può rallentarne la progressione e migliorare la sua qualità di vita. Esistono diversi tipi di farmaci chemioterapici che possono essere usati in base al tipo di cancro che ha sviluppato il gatto. La chemioterapia è in genere usata in combinazione con l’intervento chirurgico e / o la radioterapia.

La chemioterapia può essere somministrata in diversi modi:

  • prima dell’intervento chirurgico per ridurre la massa del tumore;
  • dopo l’intervento chirurgico per uccidere le cellule cancerose che non sono state rimosse;
  • in alcuni tipi di tumori, tra cui i tumori del sangue o i tumori che non possono essere rimossi chirurgicamente, la chemioterapia può essere l’unico trattamento;
  • per curare il cancro che si è diffuso in altre parti attraverso le metastasi.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link: