Home Gatti Salute dei Gatti Perché il gatto scappa dalla lettiera dopo aver fatto i bisogni?

Perché il gatto scappa dalla lettiera dopo aver fatto i bisogni?

Il vostro gatto scappa dalla lettiera dopo aver fatto i bisogni? Scopriamo insieme tutte le cause e i motivi di questo comportamento.

Lettiera chiusa
Gatto nella lettiera (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

Sulle prime, un atteggiamento così bizzarro e particolare del micio può destare ilarità; tuttavia, il suo comportamento potrebbe indicare che siamo in presenza di un problema di salute dell’animale. Perché il gatto scappa dalla lettiera dopo aver fatto i bisogni? Ecco cosa sapere a riguardo.

Perché il gatto scappa dalla lettiera dopo aver fatto i bisogni? Tutti i motivi

I mici hanno abitudini davvero particolari quando si tratta di fare i propri bisogni nella lettiera.

Gatto lettiera
Gatto fa i bisogni (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

Osservali può essere un vero spasso: i quattro zampe studiano con cura il punto in cui urinare e defecare, per poi procedere scavando buche davvero profonde.

Si tratta di una prassi condotta con estremo rigore e accuratezza, che può durare persino alcuni minuti.

Una volta conclusa l’operazione, però, i gatti tendono a fuggire a “zampe levate” dalla lettiera. Perché succede?

Nella maggior parte dei casi, non c’è nulla di cui preoccuparsi: si tratta di un comportamento normale dei felini domestici.

Qualora, tuttavia, l’atteggiamento del gatto si accompagni a una serie di altri sintomi, sarà bene indagare più a fondo la radice del problema.

Potrebbe interessarti anche: Perché la cacca del gatto puzza così tanto e quando dovresti preoccuparti per questo

È questione di istinto felino

Per i mici, fare i bisogni è un momento davvero particolare, che può diventare addirittura stressante.

Non dobbiamo dimenticare, infatti, che in natura l’azione di urinare o defecare implica il dover stare immobili e potersi quindi facilmente trasformare in prede.

Per questo, individuare un luogo sicuro è essenziale per la propria sopravvivenza. Questo istinto permane anche nei mici domestici, che al loro ingresso nella lettiera appaiono estremamente guardinghi e sulla difensiva.

Per questo, una volta completata l’opera e coperta accuratamente ogni traccia, fuggono alla svelta. Così facendo, coprono ogni possibile odore che li renda intercettabili ai predatori, e scappano via per evitare spiacevoli incidenti.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto fa la pipì nella cuccia del cane? I vari motivi

Come capire se c’è qualcosa che non va

A volte, l’abitudine del gatto di scappare via dalla lettiera dopo aver fatto i suoi bisogni potrebbe indicare un problema di fondo.

Infatti, si tratta di un comportamento messo in pratica dai mici affetti da problemi a carico delle vie urinarie, come infezioni e infiammazioni, oppure stitichezza.

A determinare la fuga del micio, quindi, non sarebbe l’istinto di sopravvivenza, ma il dolore che l’animale prova durante la minzione e la defecazione.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Come capire se il comportamento del gatto è frutto di una condizione di malessere? I mici generalmente tendono a manifestare altri sintomi, come:

  • Lamenti e miagolii di dolore durante la minzione e la defecazione;
  • Il gatto trascorre molto tempo nella lettiera, senza riuscire a fare i bisogni;
  • Presenza di sangue nelle urine o nelle feci;
  • Diminuzione dell’appetito.

Attenzione, infine, alle condizioni generali dell’animale: se il quattro zampe appare abbattuto, apatico o manifesta un atteggiamento aggressivo, si consiglia di portarlo al più presto dal veterinario.