Home Gatti Salute dei Gatti Sangue nelle urine del gatto: cause, sintomi e prevenzioni

Sangue nelle urine del gatto: cause, sintomi e prevenzioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02
CONDIVIDI

La presenza del sangue nelle urine del gatto è il segnale che indica che il nostro micio ha qualche problema alle vie urinarie. Riconosciamo i sintomi e le cause di questo problema.

sangue nelle urine del gatto_ cause, sintomi e precauzioni (foto iStock)
sangue nelle urine del gatto_ cause, sintomi e precauzioni (foto iStock)

Anche solo una goccia di sangue nelle urine del vostro micio sta ad indicare che c’è qualcosa che non va. La presenza di sangue nelle urine del gatto, che in medicina viene chiamata ematuria, può indicare la presenza di malattie gravi nel gatto.

L’ematuria può presentarsi con sangue rosso vivo o più scuro, questo sintomo viene associato ad altri sintomi come:

  • Disuria: il gatto si mette in posizione per urinare, ma non ci riesce.
  • Stranguria: il gatto ha dolore durante la minzione e si lamenta.
  • Poliuria: il gatto urina spesso.
  • Periuria: il gatto urina in luoghi insoliti della casa

Oltre a quest sintomi potrebbe capitare che il gatto si lecchi spesso i genitali in quanto prova dolore e bruciore. Nel caso in cui il problema è più grave, vi è la presenza anche dei seguenti sintomi:

  • Febbre
  • Vomito del gatto
  • Apatia
  • Confusione mentale
  • Rifiuto dell’acqua e del cibo

Sangue nelle urine del gatto: cause

gatto diarrea
gatto (Foto fonte iStock)

Le principali cause che portano alla presenza di tracce di sangue nelle urine del gatto sono le seguenti:

  • Calcoli nella vescica: anche i gatti come gli uomini possono soffrire di calcoli, infatti questi ultimi possiamo trovarli direttamente nella vescica del micio. I calcoli urinari possono essere formati da ossalati o struvite. Queste ultime sono formate da magnesio, fosfati e ammoniaca, sostanze che vengono eliminate dal gatto attraverso l’urina. Quelli da ossalati sono formati da calcio. Se il gatto beve poco o queste sostanze nel suo organismo sono molte, queste ultime possono incollarsi alla vescica e graffiarle le pareti.
  • Infezioni batteriche: la vescica è l’organo più esposto ai batteri esterni e interni del corpo del gatto. Infatti l’uretra è a contatto con il pavimento, la lettiera. Nell’intestino, e quindi anche nelle feci, sono presenti tanti batteri che se entrano in contatto con l’uretra possono risalire alla vescica provocando un’infezione.
  • Tappo uretrale: il tappo uretrale si verifica quando qualcosa s’incastra nell’uretra, tubicino che consente l’uscita delle urine dalla vescica verso l’esterno. Si verifica più spesso nei gatti maschi in quanto hanno l’uretra più corta rispetto a quella delle femmine.
  • Traumi: in caso di traumi alle ossa del bacino o alle vie urinarie, potrebbe esserci la presenza di sangue nelle urine.
  • Assunzioni di farmaci: se il vostro gatto sta assumendo dei medicinali e notate un’ematuria, contattate il veterinario.
  • Tumori alla vescica: non molto frequenti nei gatti, ma sono possibili, soprattutto negli animali anziani.
  • Parassiti: Dioctophyma renale e Capillaria plica sono i parassiti che possono occupare l’apparato urinario del gatto.
  • La cistite: la cistite nel gatto è un’infezione delle vie urinarie frequente soprattutto nei gatti a pelo lungo.

Diagnosi e rimedi

glaucoma gatto
gatto (Foto fonte iStock)

Se nelle urine del gatto è presente del sangue, la prima cosa da fare è portare il felino dal veterinario, per conoscere l’origine del problema.

Dopodiché il veterinario provvederà ad eseguire le seguenti analisi:
Analisi delle urine
Prelievo di sangue
Radiografia dell’addome
Ecografia della vescica

Dopo aver accertato la causa della presenza di sangue nelle urine del gatto, il veterinario potrà prescrivere la giusta cura. Nel caso si trattasse di calcoli, lo specialista vi prescriverà una dieta a basso consumo di magnesio, farmaci che rendono le urine più acide e lavaggi alla vescica per rimuovere i calcoli.

Se nella vescica sono presenti calcoli più grandi o che sono bloccati e non riescono ad uscire si può ricorrere all’intervento chirurgico. Per quanto riguarda invece le infezioni il veterinario prescriverà antibiotici ed antinfiammatori per alleviare il dolore.

Come prevenire i disturbi urinari

Bastano solo pochi accorgimenti per prevenire i disturbi urinari nel gatto, essi sono:

– aumentare il numero di lettiere in casa

– ridurre le fonti di stress nel gatto

– stimolare il gatto a fare attività

– stimolare il gatto a bere di più, lasciandogli sempre acqua fresca e pulita

– integrare il cibo umido a quello secco

– scegliere cibi a basso contenuto di magnesio

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.