Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Lambkin: l’elenco delle malattie comuni di questa razza

Salute del Lambkin: l’elenco delle malattie comuni di questa razza

Ecco tutto quello che occorre sapere sulla salute del Lambkin: quali sono le malattie comuni cui è predisposto e come cularle.

malattie comuni lambkin
(Foto Instagram)

Prendersi cura della salute del proprio amico a quattro zampe è fondamentale per fare in modo che la sua vita sia lunga e serena. Scopriamo insieme le malattie comuni del Lambkin, come individuarle in modo tempestivo e cosa fare.

Malattie comuni del Lambkin: quali sono

Gli esemplari di questa razza hanno una durata media della vita compresa tra 12 e 15 anni.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Trattandosi dell’incrocio tra Munchkin e Devon Rex, questi pelosetti rischiano di sviluppare le stesse patologie che possono colpire i loro antenati.

Infatti, tra le malattie comuni nel Lambkin ci sono:

  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Lordosi e artrosi;
  • Malattia del rene policistico.

Oltre a queste malattie genetiche, il micio potrebbe manifestare disturbi che tipicamente insorgono nei felini, come allergie e infezioni.

Per questo, è fondamentale prendersi cura al meglio del proprio Lambkin. Per sapere come fare, consulta il nostro articolo.

Cardiomiopatia ipertrofica

La cardiomiopatia ipertrofica apre l’elenco delle malattie comuni nel Lambkin.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Si tratta di una patologia cardiaca che colpisce il ventricolo sinistro del micio, causandone l’ispessimento delle pareti.

Di conseguenza, si verifica una riduzione del lume ventricolare che ostacola la normale circolazione del sangue.

I sintomi della cardiomiopatia ipertrofica sono:

  • Debolezza;
  • Tachicardia;
  • Soffio cardiaco;
  • Cianosi.

Purtroppo non esiste una cura per la patologia: non resta che accompagnare il micio nei suoi ultimi momenti di vita, rendendoli sereni e confortanti con la nostra presenza.

Da non sottovalutare, quindi, è l’importanza di un test diagnostico in grado di individuare la malattia.

Dopo aver capito quali mici ne sono affetti, potremo interdirli dalla riproduzione per evitare che la patologia possa essere trasmessa alle future cucciolate.

Potrebbe interessarti anche: Rene policistico nel gatto: cos’è, come si manifesta, quali sono le cure

Lordosi e artrosi

Tra le malattie comuni nel Lambkin ci sono la lordosi e l’artrosi.

Si tratta di patologie cui il micio risulta predisposto a causa della sua bassa statura.

La sproporzione tra lunghezza del corpo e altezza delle zampe, infatti, è alla base di una serie di problemi di salute e di malformazioni del micio.

Per questo, l’allevamento di questa razza non può essere considerato etico: l’estetica del felino è valutata come più importante del suo benessere.

Potrebbe interessarti anche: Artrosi nel gatto: tutto quello che c’è da sapere su questa malattia

Malattia del rene policistico

Infine, il rene policistico chiude l’elenco delle malattie comuni nel Lambkin.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Si tratta di una patologia di natura ereditaria, che comporta la comparsa di piccole cisti su uno o entrambi i reni dell’animale.

Inizialmente è asintomatica; con il crescere delle escrescenze, però, le dimensioni delle protuberanze iniziano ad alterare la normale funzionalità renale, causando la comparsa di una serie di sintomi simili a quelli dell’insufficienza renale.

Tra le manifestazioni più comuni della policistosi renale ci sono:

  • Alitosi;
  • Dimagrimento;
  • Debolezza;
  • Mancanza di appetito.

Sfortunatamente, trattandosi di una malattia genetica ad oggi non è ancora nota una cura risolutiva.

L’unica modalità di intervento possibile consiste nel monitorare la situazione regolarmente, attraverso una ecografia.

La prevenzione, in questo caso, è fondamentale: è disponibile un test genetico a cui sottoporre i mici, per individuare quelli portatori della patologia e impedire loro di riprodursi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci