Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Gigante di Afrodite: le malattie comuni della razza

Salute del Gigante di Afrodite: le malattie comuni della razza

Scopriamo le malattie comuni nel Gigante di Afrodite, per individuarle tempestivamente e aiutare il micio a rimettersi in salute.

malattie-comuni-gigante-afrodite_optimized
(Foto Adobe Stock)

Conoscere tutto sulla salute del proprio pelosetto è indispensabile per assicurarsi il suo benessere. Ecco quali sono le malattie comuni del Gigante di Afrodite, come riconoscerle e cosa fare se il micio manifesta alcuni sintomi di malessere e disagio.

Malattie comuni del Gigante di Afrodite: l’elenco completo

Il Gigante di Afrodite è un micio appartenente a una razza felina ancora sperimentale.

Errore del veterinario nell'intervento chirurgico al gatto
(Foto Adobe Stock)

Per questo, le informazioni sulla sua salute risultano poche e provvisorie.

Tendenzialmente, si tratta di un felino domestico di costituzione robusta, che gode di buona salute.

La durata media della vita di questi esemplari è compresa tra i 12 e i 15 anni.

Ad oggi, non esistono particolari malattie comuni del Gigante di Afrodite, che si trasmettono per via ereditaria da una generazione all’altra.

In ogni caso, questi mici risultano predisposti all’insorgenza di alcuni disturbi, che frequentemente insorgono nei felini domestici. Tra questi ci sono:

  • Obesità;
  • Infezioni alle orecchie;
  • Boli di pelo.

Obesità

Tra le malattie comuni nel Gigante di Afrodite c’è l’obesità.

gigante di afrodite
(Foto Adobe Stock)

Questi mici, infatti, tendono ad accumulare peso in eccesso, che a sua volta può causare una serie di patologie del sistema respiratorio e cardiocircolatorio.

La prevenzione, in questo caso, è indispensabile: occorre pianificare un’alimentazione specifica per il gatto con l’aiuto del veterinario, che riesca a soddisfare il fabbisogno energetico del micio senza esporlo al rischio di obesità.

Inoltre, è fondamentale allestire delle zone della casa dedicate al gioco: grazie a percorsi, tunnel e mensole rialzate, infatti, il micio sarà adeguatamente stimolato e indotto al movimento.

Potrebbe interessarti anche: Obesità nel gatto: i rischi, le cause e i sintomi da non sottovalutare

Infezioni alle orecchie

Le infezioni alle orecchie rientrano tra le malattie comuni del Gigante di Afrodite.

gigante di afrodite
(Foto Adobe Stock)

In questo caso si parla di otite, che può avere diverse cause. Tale patologia, infatti, può essere di natura:

  • virale;
  • batterica;
  • parassitaria;
  • causata da corpi estranei.

Ad esporre il micio alle infezioni auricolari è l’abbondante quantità di cerume che le sue orecchie tendono a secernere.

Per questo, è fondamentale pulirle regolarmente con l’aiuto di appositi spray disponibili il commercio. Per scoprire tutte le informazioni utili per la cura del Gigante di Afrodite, consulta questo articolo.

Tra i principali sintomi con cui si manifesta questa malattia ci sono:

  • Dolore;
  • Gonfiore in corrispondenza delle orecchie;
  • Cerume maleodorante e di colore scuro;
  • Presenza di pus;
  • Orecchie calde.

In questo caso, è fondamentale portare tempestivamente il gatto dal veterinario, che una volta individuata la causa dell’otite potrà somministrare la cura più adatta al micio.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto vomita boli di pelo: cause e rimedi

Boli di pelo

Infine, il Gigante di Afrodite tende ad accumulare boli di pelo nello stomaco, che possono causare malattie comuni nei felini domestici.

gigante di afrodite
(Foto Adobe Stock)

Tra i disturbi più frequenti rientrano:

  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Costipazione.

I rischi causati dai boli di pelo possono essere anche gravi: basti pensare che arrivati nel tratto intestinale potrebbero provocare anche un blocco intestinale.

Cosa fare per eliminarli? In primis, è fondamentale spazzolare regolarmente il mantello del micio, per eliminare lo strato di pelo morto che altrimenti ingerirebbe durante le sessioni quotidiane di pulizia.

Secondo poi, è fondamentale curare la dieta del quattro zampe, introducendo alimenti ricchi di fibre che possano favorire l’espulsione dei boli di pelo, oltre che nutrienti essenziali per la salute del suo mantello, come vitamine, proteine facilmente digeribili e acidi grassi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci