Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Korat: le malattie comuni di questa razza

Salute del Korat: le malattie comuni di questa razza

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul gatto Korat: l’elenco delle malattie comuni che colpiscono gli esemplari di questa razza felina.

malattie comuni korat
(Foto Adobe Stock)

Sapere quali sono le patologie cui il nostro amico a quattro zampe risulta più a rischio è fondamentale per prenderci cura del suo benessere ed intervenire tempestivamente in caso di problemi di salute: scopriamo insieme la lista delle malattie comuni nel Korat.

Malattie comuni del Korat: l’elenco completo

Il Korat è un micio che dalla costituzione robusta e tendenzialmente sana, che gode di buona salute.

korat gatto
(Foto Pixabay)

Del resto, si tratta di un quattro zampe incredibilmente longevo: la durata media della sua vita è compresa tra i 15 e i 20 anni.

In ogni caso, ci sono una serie di malattie comuni che possono insorgere nel Korat, tra cui rientrano:

  • Disturbi respiratori;
  • Gangliosidosi.

Naturalmente, questi mici non sono esenti da patologie che normalmente colpiscono tutti gli esemplari della loro stessa specie. Tra queste rientrano:

  • Malattie cutanee, per questo, è fondamentale occuparsi regolarmente di igiene e pulizia del gatto. Se vuoi sapere tutto sulla cura del Korat, consulta questo articolo;
  • Allergie;
  • Carcinoma.

Potrebbe interessarti anche: Gangliosidosi nel gatto: sintomi e trattamento

Disturbi respiratori

Tra le malattie comuni del Korat rientrano i disturbi respiratori.

korat
(Foto Adobe Stock)

Questo micio, infatti, è caratterizzato dalla quasi totale assenza di sottopelo, che lo rende sensibile alle basse temperature e all’umidità.

Quindi, condizioni climatiche avverse potrebbero causare l’insorgenza di patologie a carico dell’apparato respiratorio del gatto, come polmonite e rinotracheite virale felina. Tra i principali sintomi di questi disturbi ci sono:

  • Tosse;
  • Febbre;
  • Muco dal naso;
  • Affanno;
  • Mucose pallide;
  • Malessere generale;
  • Inappetenza.

Vista la predisposizione del Korat, è fondamentale assicurarsi che l’ambiente in cui vive sia confortevole. Inoltre, è molto importante sottoporre il felino alla profilassi vaccinale.

Naturalmente, qualora il quattro zampe presenti dei sintomi riconducibili a un disturbo dell’apparato respiratorio, occorre intervenire tempestivamente, portandolo dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Difficoltà respiratorie nel gatto: cause, sintomi, cura e prevenzione

Gangliosidosi

La gangliosidosi è tra le malattie comuni del Korat. Si tratta di una patologia genetica rara, che colpisce i cuccioli.

micio thai
(Foto Adobe Stock)

Essa è causata dalla carenza di un enzima in grado di metabolizzare i lipidi. Ciò provoca l’accumulo di grassi all’interno dell’organismo del gatto, e in particolar modo nel sistema nervoso centrale e periferico.

Di conseguenza, la normale funzione cellulare viene alterata. Possiamo distinguere tra due differenti tipologie della malattia:

  • Gangliosidosi GM1, causata dalla mancanza dell’enzima beta-galattosidosi;
  • Gangliosidosi GM2, provocata dall’assenza degli enzimi beta-esosaminidasi (A e B).

I sintomi della patologia si manifestano nell’arco dei primi 2-3 mesi di vita del gatto. Tra questi rientrano:

  • Atassia;
  • Mancanza di appetito;
  • Cornea annebbiata;
  • Tremore;
  • Ingrossamento del fegato.

Sfortunatamente, ad oggi non esiste una cura risolutiva per questa patologia. Gli unici trattamenti possibili consistono nel rendere sereni gli ultimi mesi di vita del micio.

Per questo, la prevenzione è fondamentale: sono disponibili dei test genetici per individuare i felini portatori della patologia, in modo da impedire loro di riprodursi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci