Home Curiosita Le tipiche mosse del gatto che gioca: ecco quali sono

Le tipiche mosse del gatto che gioca: ecco quali sono

Chiunque possiede un micio, si sarà divertito ad osservarlo giocare e simulare bizzarre movenze. Scopriamo le tre mosse tipiche del gatto che gioca.

Le tipiche mosse del gatto che gioca (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

I mici sono davvero esilaranti durante i loro momenti di gioco. I cuccioli, in particolare, ispirano divertimento e tenerezza grazie ai loro movimenti ancora goffi e alle buffe espressioni. Chi ha trascorso momenti di spensieratezza, osservando il proprio felino durante il gioco, avrà notato che si susseguono delle movenze ricorrenti. Ecco quali sono le mosse tipiche del gatto che gioca.

Il gioco nei gatti: a cosa serve?

Il micio è un animale estremamente curioso e bisognoso di essere sottoposto a nuovi e continui stimoli.

L'importanza del gioco per il gatto
(Foto Adobe Stock)

Se così non fosse, infatti, il felino andrebbe incontro a un lento deperimento fisico e mentale. Il gioco è importante in ogni fase della vita del gatto.

Da cucciolo, il momento ludico serve a sviluppare le tipiche abilità feline. Nel gatto adulto, il gioco mantiene il giusto equilibrio psicofisico. La pratica del gioco fa parte anche delle esigenze del micio anziano. Da essa, infatti, il gatto trae beneficio: gli stimoli lo preservano dagli acciacchi dovuti alla vecchiaia.

Per questo, quando si decide di adottare un felino è importante stabilire in partenza la quantità di tempo da dedicare ai momenti in sua compagnia. Un gatto lasciato solo per la maggior parte del tempo rischierebbe di annoiarsi. La noia, a sua volta, potrebbe sfociare in una forma di depressione.

Quindi, assicuratevi che il micio trascorra piacevoli momenti ludici e non perdetevi le esilaranti mosse del gatto che gioca.

Giocattoli per il micio: costosi o fai da te?

Per far divertire il gatto, non c’è necessariamente bisogno di acquistare giocattoli costosi.

tipiche mosse del gatto che gioca
(Foto Getty images)

Anche con poco, infatti, si potrà rendere la propria casa un posto estremamente avventuroso e stimolante per il micio. L’utilizzo di materiali di riciclo sarà più che sufficiente.

Andranno benissimo tappi di sughero legati allo spago, sacchetti di carta, o semplici fogli di carta da arrotolare. Infatti, la tendenza a strapparli è molto comune tra i felini, soprattutto se molto giovani. Quello che rende davvero divertente l’esperienza di gioco del micio è il coinvolgimento del proprietario.

Infatti, i gatti adorano interagire con il proprio umano durante i momenti ludici. Per questo, riempire il felino di giochini inanimati abbandonandolo a sé stesso, non lo renderà affatto felice. Se, comunque, volete provare ad acquistare qualche oggetto per il vostro micio, optate per le tonalità del verde, del blu e del rosso.

Il gatto, infatti, riesce a distinguere anche questi colori, e non solo il bianco e il nero. In ogni caso, se desiderate osservare “sul campo” le mosse tipiche del gatto che gioca, assicuratevi di dedicare al micio almeno un’ora di divertimento, suddivisa in due diversi momenti della giornata.

Non solo sarà un modo per lui di consumare le energie e tenere lontana la monotonia, ma anche di rafforzare il vostro legame e concedervi un piacevole momento di spensieratezza.

Potrebbe interessarti anche: Come rendere la solitudine del gatto un tempo di gioco e divertimento

Tra gioco e caccia: le tipiche mosse feline

Le mosse tipiche del gatto che gioca sono tre, e derivano tutte dall’arte della caccia felina. Non a caso, infatti, i nomi di queste tecniche citano tre tipiche prede del micio: il topo, l’uccellino e il pesce.

gatto acchiappa laser
(Foto Pexels)

Il primo è detto “il balzo del topo“. In questo caso, il micio cerca di mimetizzarsi per avvicinarsi alla vittima senza dare nell’occhio. Strisciando a terra, quando è abbastanza vicino alla sua preda, la immobilizza con un balzo. La seconda tecnica è chiamata “zampata all’uccellino“.

Per postura del felino, è simile alla prima. Ciò che cambia, invece, è la direzione del salto. Il micio, infatti, salta verso l’alto e sferra una zampata alla sua preda con l’arto anteriore. Infine, c’è la “pescata del pesce“. Se il gatto vuole attaccare un oggetto immobile, si limita a spostarlo e a lanciarlo in aria, colpendolo con la zampa.

Qualsiasi sia la mossa che metterà in campo il vostro micio, non c’è alcun dubbio: il divertimento è assicurato.

Potrebbe interessarti anche: Divertire il gatto con i videogiochi: come intrattenerlo al meglio

Antonio Scaramozza