Home Gatti Vivere con un gatto: 10 benefici dimostrati da studi scientifici

Vivere con un gatto: 10 benefici dimostrati da studi scientifici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21
CONDIVIDI

Non solo affetto! Vivere con un gatto ha tantissimi risvolti positivi ed è la scienza che lo afferma e lo dimostra: ecco le spiegazioni.

Vivere con un gatto
Vivere con un gatto (Foto iStock)

Esistono ben 10 studi scientifici che dimostrano come scegliere di abitare con un gatto è una decisione saggia. Oltre alla felicità, una vita vissuta e una casa condivisa con Micio offre vantaggi impensati. Dal sonno, all’impatto ambientale fino all'”aiuto” a trovare l’anima gemella è davvero curioso e interessante l’elenco dei benefici che porta il gatto nella vita dell’uomo e… dell’universo.

Ecco i 10 motivi che ti spingeranno a scegliere di vivere con un gatto

Nomi di gatti con la S
Rapporto gatto-uomo (Foto iStock)

Il sonno – Chi ha un gatto lo sa, dormire con Micio assicura un sonno più profondo e tranquillo. Ad avvalorare questa tesi ci ha pensato uno studio della Mayo Clinic Center for Sleep Medicine in Arizona: il 41% delle persone che vivono con animali hanno dichiarato di riuscire a dormire meglio grazie proprio alla loro presenza, mentre solo il 20% ha affermato di essere più agitato durante il sonno per la presenza di Micio o Fido.

Intelligenza – “Chi ha un gatto ha maggiori probabilità di prendere anche una laurea universitaria” è quello che ha affermato una ricerca dell’Università di Bristol nel 2010.

Consolazione e supporto – Parlare con un animale  fedele e silenzioso risulta essere, in alcune circostanze, più liberatorio rispetto all’umano, quest’ultimo può sì risponderci ma anche giudicarci. È dimostrato che la presenza di un gatto a casa aiuta chi ha vissuto un lutto recente.

Cuore sano – Uno studio condotto su 4000 americani nel 2008 ha dimostrato che chi ha avuto un amico felino per 10 anni a parità di condizioni di salute corre un rischio minore del 30% di ammalarsi di patologie cardiache.

Bimbi e allergieI bambini che vivono in compagnia di un gatto o di un cane risultano più protetti dalle allergie al pelo animale, agli acari, all’ambrosia e alle graminacee.

Conoscere la tua personalità – Studi psicologici avvalorano la seguente tesi: chi sceglie la compagnia di un gatto è più introverso, sensibile, anticonformista e affidabile rispetto a chi invece ha un cane.

Trovare l’anima gemella (soprattutto per gli uomini): diversi sondaggi hanno rivelato che le donne (single o fidanzate) sono più attratte dagli uomini che hanno un animale domestico rispetto a quelli che non ne hanno.

Miglior amico – “Il cane è il miglior amico dell’uomo”, ma c’è anche il gatto! Uno studio austriaco del 2003 ha dimostrato che la presenza di un gatto in casa risulta appagante almeno quasi quanto quella di un partner e questo vale soprattutto per le donne.

Ti salverà la vita – Diversi fatti di cronaca ci dimostrano come Micio può diventare un eroe e salvare la vita agli esseri umani. I gatti vanno in cerca di aiuto in caso di malessere dei padroni oppure salvano gli umani da fughe di gas domestiche o sono attivissimi in caso di terremoti.

L’impatto ambientale – Secondo uno studio del 2009 commissionato dal NewScientist allo Stockholm Environment Institute di York crescere un cane di grossa taglia per 10-14 anni comporta maggiori emissioni dannose per l’ambiente più di quante ne produce possedere un SUV. Un gatto mangia più pesce e meno cereali quindi impatta come un’utilitaria. Ma diciamocelo come si fa a scegliere tra gatto e cane? Praticamente impossibile.

Potrebbe interessarti anche:

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI