Home News E’ arrivata “l’apocalisse zombi”? No! Quella dei ragni (FOTO-VIDEO)

E’ arrivata “l’apocalisse zombi”? No! Quella dei ragni (FOTO-VIDEO)

Un fenomeno chiamato “ballooning”, tradotto “mongolfiera”, si sta verificando in Australia a causa delle alluvioni e i ragni cercano riparo

Ragno (Foto Pixabay)
Ragno (Foto Pixabay)

Se qualcuno chiedesse se in un futuro il mondo dovesse finire come accadrà, alcuni risponderebbero certi che sarà per colpa di un’invasione zombie!

Esseri umani che a causa di un morso da parte di un altro essere, ci modifica l’intera esistenza, portandoci a vagare come amebe, braccia dritte, teste inclinate e provocando suoni spettrali.

Per chi fornirebbe questa come risposta, è esattamente così che definirebbe la parola apocalisse. Ma, gli australiani, in questo momento non sarebbero proprio d’accordo, a causa di quello che stanno vivendo.

Per gli uomini il gatto è un animale adorabile e meritevole di infinite coccole, ma un canarino, probabilmente non la penserebbe come noi, spaventato dalla stazza e da ciò che il felino potrebbe fargli.

Questo per farvi capire quello che sta accadendo nel sud-est dell’Australia, dove un vasto strato di un colore bianco si dirama per diversi chilometri.

Le alluvioni fanno paura, portando persino gli umani ad allontanarsi da esse e rifugiarsi il più lontano possibile, ma pensate come possano viverle dei piccoli e per certi versi indifesi animali come i ragni?

Potrebbe interessarti anche: La stanza della figlia è piena di ragni: la madre riprende tutto; VIDEO

I ragni e il loro modo di salvarsi la vita

Fenomeno mongolfiera Australia (Foto Reddit)
Fenomeno mongolfiera Australia (Foto Reddit)

Nello Stato di Victoria, in grande quantità nelle città di Gippsland, Sale e Longford, nel sud-est dell’Australia, scroscianti piogge che portano a violente inondazioni hanno colpito la zona.

Tantissime persone sono state costrette ad evacuare le case, per causa anche dei forti venti, e come loro, anche gli animali si devono adeguare alla natura.

Così, i ragni, per pura e semplice sopravvivenza, mettendo in atto un fenomeno chiamato “ballooning“, lavorando insieme costruiscono con le ragnatele una specie di pallone che alzandosi in aria, porta con se gli animali che in cerca di aria più fresca e meno umida, riescono a trovare riparo in punti più elevati, come gli alberi.

C’è chi la definisce inquietante, chi uno spettacolo imperdibile, “l’apocalisse dei ragni“, perché per questi animali così è, attira molti curiosi dalle città vicine, che si recano sul luogo per poter immortalare il fenomeno.

Migliaia di ragnatele unite tra loro che ricoprono tutto con altrettanti ragni che le abitano, rendono il panorama qualcosa di unico.

Potrebbe interessarti anche: L;uomo che ha accolto un grosso ragno in casa: un;arma contro gli insetti

Le testimonianze del fenomeno naturale

Fenomeno mongolfiera (Foto Reddit)
Fenomeno mongolfiera (Foto Reddit)

I ragni terrestri devono alzarsi da terra molto rapidamente. La seta si snoda e si attacca alla vegetazione e così possono scappare” così il dottor Ken Walker, esperto di insetti del Museum Victoria, descrive l’accaduto.

Invece la consigliere comunale Carolyn Crossley, così si esprime in un’intervista: “Lo avevo visto in precedenza, ma non era mai stato di questa portata. Non è stato spaventoso, è stato bellissimo” affascinata raccontaTutto era semplicemente avvolto in questa bellissima ragnatela, su tutti gli alberi e le recinzioni”.

Inoltre descrive lo spettacolo al quale ha assistito: “Il sole stava tramontando in quel momento e la luce era bellissima, così come quest’onda fluttuante che attraversava il paesaggio” e continuaIl fatto che le tele non si siano separate mi ha fatto pensare al fatto che questi ragni si siano in qualche modo coordinati per realizzare questa incredibile installazione“.

Il professor Dieter Hochuli dell’Università di Sydney spiega che: “Quando riceviamo questo tipo di piogge molto forti e inondazioni, questi animali che trascorrono la loro vita in modo criptica a terra non possono più vivere lì e fanno esattamente quello che cerchiamo di fare: si spostano verso le terre più alte“.

Mentre commenta così Darren McCubbin di Longford, Victoria: “Milioni di ragni hanno queste ragnatele sottilissime e circondano la città. Sono ovunque, sui segnali stradali, sugli alberi, sui cespugli“.

 

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M