Home News Athena, la cagnolina abbandonata che chiede attenzioni con la ciotola

Athena, la cagnolina abbandonata che chiede attenzioni con la ciotola

Athena è una cagnolina che è stata abbandonata e raccolta da un rifugio, dove chiede attenzioni usando la sua ciotola

cagnolina abbandonata attenzioni ciotola
Athena, la cagnolina abbandonata che chiede attenzioni con la sua ciotola, al momento del suo ritrovamento (Foto Facebook)

Athena è una cagnolina che, purtroppo, è stata abbandonata e che è stata poi portata in un rifugio: nella struttura chiede attenzioni in modo originale usando la sua ciotola. Perché lo fa? Semplicemente perché spera che qualcuno la noti e la prenda con se: questa quattro zampe, infatti, è molto socievole e ha bisogno di trovare degli affetti stabili, persone che si prendano cura di lei e che la amino come merita.

La storia di Athena, la cagnolina abbandonata che chiede attenzioni con la ciotola

cagnolina abbandonata attenzioni ciotola
Athena chiede attenzioni (Foto Facebook)

La cagnolina chiede attenzioni agli uomini che vengono nel rifugio: spera di farsi notare e di farsi adottare usando una strategia che ha dell’incredibile. La cucciola, infatti, prende in bocca la ciotola che è a sua disposizione, abbassa le orecchie, assume uno sguardo languido e fissa il passante di turno. Una scena tenerissima, come dimostra la foto qui sopra, che punta a intenerire l’umano che incrocia quegli occhi.

Ti potrebbe interessare anche: La cagnolina abbandonata che chiede aiuto e veglia la sorellina – VIDEO

Come mai Athena è in un rifugio? Perché la povera quattro zampe era stata abbandonata per strada dalla sua precedente famiglia, che se n’era liberata. La femmina di pastore tedesco ha quindi vissuto per molto tempo come randagia, perdendo peso per via della mancata abitudine a procacciarsi il cibo da sola. Quando l’hanno trovata, i volontari che l’hanno salvata avevano davanti un cane scheletrico, che aveva perso la fiducia nell’essere umano. 

cagnolina abbandonata attenzioni ciotola
Athena nel rifugio (Foto Facebook)

Dopo il salvataggio, è stata portata in una clinica veterinaria, dove i medici l’hanno sottoposta a diversi test. Aveva la rogna sarcoptica e il suo corpo era invaso dei parassiti. Così la quattro zampe è stata curata dai medici al meglio delle loro possibilità e, dopo qualche tempo, è stata finalmente dimessa ed è potuta tornare nel rifugio del quale era diventata ormai ospite fissa.

Ti potrebbe interessare anche: Quando diventa importante portare il cane dal veterinario? La risposta degli esperti

Durante i giorni trascorsi all’interno della struttura, Athena ha imparato il trucco della ciotola vuota. Sa che corrompendo i volontari e le persone che entrano nel rifugio, riesce ad ottenere porzioni extra di cibo e tante coccole, sperando di essere adottata. Oggi la cagnolina sta affrontando il percorso di riabilitazione a casa di una volontaria: appena sarà pronta, potrà poi venire scelta da una famiglia umana.

Matteo Simeone