Home News Ha paura dei botti: cagnolina scomparsa per sette mesi

Ha paura dei botti: cagnolina scomparsa per sette mesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:41
CONDIVIDI

Dora è scomparsa per sette mesi: la cagnolina è scappata a causa dei botti di alcuni fuochi d’artificio

cagnolina sette mesi scomparsa famiglia
Dora, la cagnolina di sette mesi scomparsa (Foto YouTube)

La cagnolina ha avuto paura dei botti e così è scappata dalla sua famiglia, che ha rivisto dopo sette mesi. Questa è la storia di Dora, arriva direttamente dagli Stati Uniti e ha, per fortuna, un lieto fine.

Si tratta di una quattro zampe adottata dalla sua famiglia quando aveva 4 mesi e che ha creato da subito un legame speciale con i suoi amici umani. Loro si sono fidati così tanto della loro quattro zampe che le hanno permesso di andare liberamente nel cortile della loro abitazione.

Ha paura dei botti: la cagnolina è scomparsa, viene trovata dopo sette mesi

cagnolina paura botti ritrovata sette mesi
Dora riabbraccia la sua famiglia dopo sette mesi (Foto YouTube)

La vita della cagnolina cambia quando, una sera, c’è stata una festa nel quartiere dove Dora e la sua famiglia abitano. Sono stati accesi dei fuochi d’artificio di cui il cane ha avuto paura. Un sentimento che ha spinto la cucciola a scappare dal cortile della sua abitazione.

I suoi proprietari, infatti, non erano in casa, dunque non potevano tranquillizzarla. Lei ha abbaiato per molto, poi è riuscita a oltrepassare la recinzione e a scappare da quei botti che la terrorizzavano, come si spiega in questo video.

Quando la sua famiglia si è accorta della sua assenza, ha subito cercato di rintracciare l’animale: ha messo dei volantini per la città e ha usato tutti i social possibili per avere anche solo un’informazione sulla povera e spaventata Dora. Tuttavia, nessuno ha avuto sue notizie per sette lunghi mesi.

Poi, un giorno, ecco la telefonata che ha cambiato loro la vita. La loro cagnolina era sana e salva: alcuni volontari l’avevano trovata e presa in cura. Dora, infatti, stava vagando per la città, sola e impaurita. Grazie al microchip per cani, i suoi amici umani sono stati contattati e sono andati nella struttura per riportare a casa la quattro zampe.

Dal canto suo, la cucciola non si era mai dimenticata dei suoi amici umani: appena li ha visti, ha espresso come meglio poteva la sua emozione per quell’incontro. Tutto è bene quel che finisce bene: Dora è tornata a casa, circondata dall’affetto della sua famiglia. Che avrà sicuramente imparato una lezione: i fuochi d’artificio, per quanto belli, non sono certo i migliori amici dei cani.

Ti potrebbe interessare anche: Cane scomparso per mesi, ritrovato grazie ad un amico di famiglia -VIDEO

Matteo Simeone