Home News La cagnolina Vera rinchiusa in un box dal suo padrone: la storia...

La cagnolina Vera rinchiusa in un box dal suo padrone: la storia -VIDEO

La cagnolina Vera rinchiusa in un box dal suo padrone. Soffriva molto sia dal punto di vista fisico che morale -VIDEO

Cagnolina sofferente (Foto video)
Cagnolina sofferente (Foto video)

L’indifferenza umana spesso causa molta sofferenza nei nostri amici animali. Una sensazione che non si riferisce soltanto all’aspetto morale ma anche a quello fisico. Una cagnolina di nome Vera ha sperimentato tutto questo, a causa della malvagità e dell’insensibilità del suo padrone. La sua storia ne è la dimostrazione più concreta.

Potrebbe interessarti anche: Cagnolina lasciata sola con i suoi cuccioli: trovata malata e sofferente

La cagnolina Vera rinchiusa in un box dal suo padrone, la sua tristezza sembra infinita -VIDEO

La voglia di amicizia della cagnolina (Foto video)
La voglia di amicizia della cagnolina (Foto video

La pelosetta aveva un serio problema alle zampe ma il suo proprietario non ha voluto prendere in considerazione la sua condizione di salute. Colui che avrebbe dovuto offrirgli aiuto e protezione in realtà ha fatto l’esatto contrario. Per non vederla in giro, ha preso la cucciola e l’ha rinchiusa in un box. Senza mostrare nessuna pietà per lei, l’uomo non si è importato del suo dolore e ha continuato a tenerla rinchiusa lì dentro. Si rifiutava di pagare le cure che le avrebbero consentito di vivere una vita serena e felice. La quattro zampe sembrava destinata a trascorrere la sua vita lì dentro, in totale solitudine e smarrimento, privata della sua libertà e allegria.

Potrebbe interessarti anche: Cagnolina Barsa legata alla catena e sofferente -VIDEO

Un giorno però qualcosa è cambiato grazie alle persone meravigliose che si sono accorte della sua presenza. Essi appena l’hanno notata, hanno provveduto a contattare un rifugio che si occupa di dare assistenza ai cani in difficoltà. Quando è giunta nella struttura i volontari l’hanno ricoperta di attenzioni e amore. La prima cosa che hanno fatto è stata quella di fare un bel bagnetto alla cagnolina, tanto emozionata per il meraviglioso “evento”. Finalmente, si sentiva amata e coccolata, come non era mia accaduto. Purtroppo il suo stato di salute era davvero precario. Le mancanze di cure le avevano causato problemi ai nervi ma con le cure adatte la piccola si sarebbe ripresa. Il medico ha adottato per lei un trattamento basato sulla combinazione dell’agopuntura e la nutrizione. Non è stato affatto facile ottenere la sua ripresa e nonostante sembrasse una cosa impossibile, gradualmente ciò è diventato realtà.

Dopo le prime cure, la pelosetta è stata trasferita nella stanza di riabilitazione e ha cominciato a muovere i suoi primi passi. La sua salute era precaria e bisognava avere molta pazienza con lei. Tuttavia, la sua forza di volontà era talmente tanta che i volontari del rifugio hanno impiegato tutta la loro determinazione per riuscire nella loro impresa. Animata da tanto affetto e bene incondizionato, la piccola ha messo in moto tutta l’energia e la forza che le serviva per sopravvivere e condurre una vita normale, come tutti gli altri. Sembrava impossibile ma in poco tempo i suoi passi sono diventati sempre più stabili e le hanno consentito di ritornare a camminare. Gli sforzi dei volontari sono serviti a far rimettere la cagnolina in sesto e a farla socializzare con tutti gli altri. La sofferenza della pelosetta sembra ormai un lontano ricordo.

Finalmente, la quattro zampe è felice e serena. E’ stata chiamata Vera, probabilmente in onore di quei sogni che sembrano impossibile e poi diventano realtà.