Home News Calciatori inglesi adottano un gattino randagio trovato in Qatar – VIDEO

Calciatori inglesi adottano un gattino randagio trovato in Qatar – VIDEO

I calciatori inglesi hanno sorpreso i loro tifosi pubblicando un video dove mostravano di aver adottato un gattino randagio durante i mondiali di calcio.

squadra inglese adotta gatto
Calciatori con gattino (Instagram – @england)

I gatti sono stati protagonisti inaspettati ai Mondiali del 2022 in Qatar. Nel paese ospitante i felini sono animali sacri e hanno avuto qualche mania di protagonismo in questa Coppa del Mondo, i calciatori inglesi hanno adottato un gattino randagio. Diventando la mascotte ufficiale della squadra, il piccolo è stato battezzato Dave ed è entrato ufficialmente nella loro famiglia. Sono John Stone e Kyle Walker a prendersi cura di loro.

Il gattino randagio trova la sua casa grazie ai calciatori inglesi in trasferta in Qatar – VIDEO

calciatori inglesi gattino
Gattino randagio (Instagram – @england)

Stones ha riferito a media che il piccoletto sta diventando grande in fretta. “Si è presentato il primo giorno che siamo venuto alla tavola calda. Ci siamo seduti a un tavolo nell’angolo e lui è uscito. Da allora, ogni notte si siede ad aspettare il suo cibo. Ma, l’altro giorno, non ha mangiato tutto di esso, quindi eravamo arrabbiati con lui. Sta diventando un po’ ambizioso”, ha raccontato il calciatore inglese.

Ti potrebbe interessare anche >>> Ciò che fa sul Presepe è pazzesco: lo hanno ripreso, il video fa il giro del mondo – VIDEO

Nonostante il risultato finale non sia stato quello previsto dagli inglesi, i quali hanno perso 2-1 contro la Francia, la squadra di calcio ha adottato il piccolo amico felino che durante il loro soggiorno in Qatar gli ha portato molta gioia. Stones e Walker non hanno guadagnato la coppa ma di certo non sono tornati a mani vuote.

Ti potrebbe interessare anche >>> “Che mostro!” e la blocca su Whatsapp: il gesto di vigliaccheria contro la piccola – FOTO

Dave è tornato a casa con loro e quindi ora, il gattino, non sarà più un randagio ma una casa a cui tornare. “È il benvenuto a tavola, ad alcune persone non piace molto il gatto, ma io lo amo“, ha raccontato Walker.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da England football team (@england)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Prima di ricongiungersi con i rispettivi proprietari il gattino deve seguire la procedura standard. Il piccolo deve essere vaccinato e deve trascorrere circa quattro mesi in quarantena. Passata la procedura, potrà ricongiungersi con i suoi proprietari i quali sentono già la sua mancanza.