Home News Un cane gira con una bottiglia al collo: all’interno un messaggio emozionante

Un cane gira con una bottiglia al collo: all’interno un messaggio emozionante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:16
CONDIVIDI

Un cane, negli Stati Uniti d’America, gira con una bottiglia al collo: il messaggio che c’è all’interno fa commuovere tutti.

roadie cane bottiglia collo messaggio
Roadie, il cane trovato con una bottiglia al collo e un messaggio al suo interno (Fonte Facebook)

Quando nella nostra vita arrivano situazioni alquanto delicate, andiamo nel famoso “pallone”. Niente da rimproverare a nessuno, anzi, la vita stessa è un aspetto complicato con il quale “fare a botte” ogni giorno. Ovviamente è un fare a botte delicato, che non contempla pugni o schiaffi, ma dolori e sofferenze. Come si diceva nell’antica Grecia, in ambito filosofico, quando la vita si apre tu espandila più che puoi, quando arriva il dolore trattienilo per te e non metterlo in piazza. Gran belle lezioni che davano i Greci.

E il dolore, molto spesso, può essere causa di altri mali: come quello dell’abbandono. Un aspetto, di questa società, che la redazione di Amore a quattro zampe combatte ogni giorno, riportando le notizie e denunciando gli accaduti. Non è però sempre facile capire cosa c’è dietro questi episodi: a volte si nascondono delle vere e proprie sofferenze e rivolgersi a delle associazioni non è così semplice. Il Covid-19 ha ampliato tutto questo: anche nel mondo animale. Soprattutto verso i nostri amici a quattro zampe, lasciati, alcune volte, al loro destino per “mancanza di denaro”.

È la storia di oggi e arriva direttamente dagli Stati Uniti d’America, diventata virale in una manciata di ore per la durezza e l’emozione che lascia nello stesso istante. Un cane è stato trovato sotto un albero con una bottiglia al collo: all’interno dell’involucro c’era un messaggio che ha lasciato tutti con le lacrime al volto, ma non solo quelle.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Gatta “indesiderata” perché anziana, il messaggio che ha commosso il web

Il cane con la bottiglia al collo: il messaggio è una richiesta d’aiuto

roadie cane bottiglia collo messaggio
Il messaggio all’interno della bottiglia legata al collo di Roadie (Fonte Facebook)

A pensare, solamente, ad alcune immagini ci vengono i brividi. Guardare dritto negli occhi il proprio cane e salutarlo per sempre, per colpa di un qualcosa che non abbiamo deciso noi di far accadere. È ciò che è accaduta nella città di Franklin, nell’Indiana, uno Stato degli Usa. Un cane è stato trovato sotto un albero, stanco di girovagare, con una bottiglia al collo e con al proprio interno un messaggio forte e chiaro.

Più che un messaggio era una lettera. Dedicata a chiunque si fosse trovato a passare in sulle strade della città. All’interno il messaggio parlava chiaro: la cagnolina aveva passato una vita intera con una famiglia che l’amava ma che, a causa del coronavirus, non poteva più tenerla. Da lì il gesto, folle ma anche profondo. Un misto tra rabbia e lacrime. Le stesse emozioni che hanno provato il passante che l’ha notata sotto l’albero e Michael Delp, il direttore del Johnson Country Animal Control, che è stato immediatamente contattato. Quest’ultimo ha da subito dichiarato: “Quando ho letto il messaggio non ci potevo credere, ho provato due diverse emozioni: rabbia e tristezza. Poi ho capito. Quando abbiamo scoperto che la storia era vera e che il proprietario cercava di aiutarla in qualunque modo la rabbia è passata”.

Una rabbia passata anche perché Roadie è stata da subito adottato dopo un annuncio messo sul giornale. A prendersene cura sono stati i Vigili del Fuoco del distretto White River Township, che da sempre erano alla ricerca di una mascotte che li affiancasse nel loro delicato lavoro. Roadie ora sta facendo tutti gli addestramenti necessari ed è già pronta per cominciare una nuova vita. Chissà, forse sarà lei, ora, a dover salvare qualcuno. Un gran bel gesto anche da parte dei vigili del fuoco che, com’era successo ultimamente durante un salvataggio di un maremmano, quando si tratta dei nostri amici a quattro zampe rispondo sempre presenti, anche con le adozioni nei loro dipartimenti.

Davide Garritano