Home News Lasciato senza acqua né cibo: il cane sarebbe morto sul balcone, i...

Lasciato senza acqua né cibo: il cane sarebbe morto sul balcone, i vicini lo salvano

Abbandonato sul balcone senza acqua né cibo i vicini salvano il cucciolo di cane con un sistema ingegnoso poi attaccano il suo proprietario.

cane balcone vicini salvano
Cane abbandonato sul balcone (Facebook – Guardie Zoofile Ambientali Norsaa Roma)

Un cane è stato abbandonato sul proprio balcone di casa, a Roma, per diversi giorni. Nel mentre il suo proprietario aveva scelto di patire per le vacanze, lasciando l’esemplare di quattro zampe da solo e sprovvisto sia di acqua che di cibo. A notare l’anomala e perenne presenza del cucciolo sul terrazzino alcuni vicini di casa, che hanno scelto di intervenire in prima persona.

Lasciato senza acqua né cibo, il cane sarebbe morto sul balcone: i vicini lo salvano

cane balcone vicini salvano
Il dimagrimento del cane (Facebook – Guardie Zoofile Ambientali Norsaa Roma)

I vicini, residenti nello stesso palazzo della Capitale, in cui abita proprietario del cucciolo abbandonato – hanno inizialmente notato come l’esemplare stesse repentinamente dimagrendo a causa della mancanza di viveri nel luogo in cui era stato confinato – e hanno provveduto a fornire lui del cibo calandolo con l’ausilio di un cestello sul balcone di piccole dimensioni .

Potrebbe interessarti anche >>> Estati di incendi nelle aree boschive: il cagnolino Willow si rende utile 

Dopo di ché, avendo definitivamente appurato che l’uomo  responsabile dell’esemplare non fosse ancora destinato a tornare nella sua abitazione, i vicini hanno infine scelto di allertare con prontezza le Guardie Zoofile Ambientali Norsaa di Roma. Alla segnalazione ha seguito un sopralluogo degli agenti, che hanno confermato le precarie condizioni del quattro zampe.

Il cane dimostrava di essere oltremodo affamato, drasticamente dimagrito e molto turbato dalla situazione di riserva a cui era stato finora costretto. Le Guardie Zoofile hanno tentato di rintracciare il proprietario, che si è presentato preso la sua abitazione poco più tardi.

All’arrivo del soggetto i vicini del proprietario avrebbero dato in escandescenza, avventandosi verbalmente con la persona in questione in virtù del crudele trattamento riservato all’esemplare. A distendere – fortunatamente e in conclusione – i torni e a riportare il sopralluogo a termine, con tanto di necessari provvedimenti per il comportamento messo in atto del proprietario, alcuni agenti dell’Arma dei Carabinieri. Anch’essi giunti infine sul luogo dell’accaduto.

Potrebbe interessarti anche >>> Capitano, il cucciolo di cane cambia vita: grazie a un’adozione speciale 

Il proprietario dell’esemplare è stato poi denunciato per abbandono di animale. Mentre il cucciolo di cane è stato invece trasportato e dato in affidamento – si presume in maniera provvisoria e per essere riportato in salute al più presto – al vicino canile rifugio della Muratella.