Home News Capone, il cane anziano che ha trovato casa dopo tre anni di...

Capone, il cane anziano che ha trovato casa dopo tre anni di attesa

Un cane anziano, Capone, ha trovato casa dopo tre anni passati in attesa: era stato abbandonato, ma nessuno lo voleva con sé

cane triste adottato tre anni
Un labrador triste (Foto Pixabay)

Nessuno voleva con sé Capone, il cane anziano che ha trovato casa dopo tre anni di attesa. Si tratta di un anziano quattro zampe che è stato abbandonato e che per molto tempo ha desiderato trovare qualcuno che si prendesse cura di lui. Tuttavia, i cuccioli sono di gran lunga preferiti nelle adozioni, quindi per un cane di una certa età è difficile avere qualche possibilità di trovare una nuova casa.

I volontari ritrovano Capone e lo portano nel rifugio

cane triste adottato tre anni
Capone (Foto Facebook)

Tutto è iniziato nel novembre 2017: un gruppo di volontari ha trovato un labrador nero vagare solo e triste per le strade. Lo hanno così preso e portato nel rifugio presso il quale operavano, scoprendo che le sue condizioni di salute erano buone; sintomo che il quattro zampe fosse stato abbandonato di recente.

Capone, così lo hanno chiamato, aveva già una certa età: era al sicuro nel rifugio, ma i volontari sapevano che sarebbe stato difficile far adottare un cane anziano. Probabilmente, quindi, il cane sarebbe stato destinato a passare la sua vita senza provare nuovamente la gioia di avere una famiglia da amare e che lo amasse a sua volta. Invece questa storia racconta che la speranza è sempre l’ultima a morire.

Ti potrebbe interessare anche: Il cane anziano che non si arrende di fronte al rifiuto: la storia di Jhon

il cane anziano ha trovato casa dopo tre anni di attesa

cane triste adottato tre anni
Capone con la sua nuova famiglia (Foto Facebook)

Dopo esser stato accolto, Capone ha mostrato ai volontari la sua personalità dolce e vivace. Il suo unico desiderio era solo quello di poter ricevere amore ed affetto. In molti si sono fatti spesso avanti per poterlo adottare, ma ogni volta gli veniva preferito un cane più giovane. 

Ti potrebbe interessare anche: Adottare un cane: un atto d’amore e di responsabilità

Il quattro zampe era sempre più triste e depresso. Tuttavia, un giorno la felicità ha bussato alla sua porta: una coppia si è interessata a lui e, piano piano, ha stretto con Capone un legame speciale. Così forte da decidere immediatamente di adottarlo in via definitiva. Così, oggi il cane sta bene: ha trovato una nuova famiglia che lo ama e alla quale lui vuole bene. Tutto dopo tre lunghissimi anni di attesa: tutto è bene quel che finisce bene. 

Matteo Simeone