Home News Cane gioca con vigile del fuoco dopo che lo ha salvato

Cane gioca con vigile del fuoco dopo che lo ha salvato

Questo dolce cane gioca con il vigile del fuoco che lo ha portato in salvo dopo che è caduto in un dirupo molto profondo.

Vigile del fuoco con cane salvato
Vigile del fuoco con cane salvato (Facebook)

Quando c’è un pericolo loro arrivano, che si tratti di un animale e non, e sono i vigili del fuoco. Un bellissimo scatto è stato scattato nella giornata di ieri, e vede un vigile del fuoco giocare con il labrador appena salvato. Il cane di circa 40 kg ha difatti sfiorato la tragedia. Sul monte Brisighella, nel Parco Naturale del Monte San Bartolo a Pesaro, il cagnone color nero è precipitato in un dirupo, profondo circa 10 metri. Per fortuna l’intervento è stato veloce.

Cane gioca con il suo salvatore: il vigile del fuoco della caserma di Pesaro

labrador salvato pesaro
Labrador nero appena salvato (Facebook)

Non si conoscono ancora bene le dinamiche dell’accaduto, tuttavia ad un primo avviso, il proprietario stava portando a passeggio il suo labrador color nero è successo il misfatto. Il cane infatti, in men che non si dica è precipitato in un burrone di 10 metri adiacente alla strada principale. Il proprietario del cane non ci ha messo molto a realizzare che per il suo cane poteva fare ben poco.

Ti potrebbe interessare anche >>> Dog-sitter rifiuta di restituire il cane al proprietario: interviene la polizia

L’uomo ha quindi provveduto a chiamare i soccorsi e sul luogo dell’incidente sono accorsi i Vigili del Fuoco della caserma più vicina, ovvero quella di Pesaro. L’intervento della squadra è stata fondamentale per portare in salvo il Labrador. La squadra di Pesaro è quindi intervenuta con i mezzi appositi per poter salvare il cane: mezzi 4X4 e tecniche SAF (Speleo Alpine Fluviali).

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane ricerca coccole: per chiedere attenzioni mostra le natiche – VIDEO

Con le tecniche Speleo Alpine Fluviale, si intendono modalità di salvataggio dove i Vigili del Fuoco usano tecniche sviluppate dal soccorso alpino per portare in salvo nel modo più sicuro possibile animali e persone, infatti si occupano prevalentemente di soccorsi in altezza e profondità (come in questo caso). Il Labrador alla fine ha potuto ricongiungersi con il proprietario ma non si è fatto sfuggire l’occasione per ringraziare anche la squadra che lo ha salvato con tante e tenere coccole.