Home News Cane muore avvelenato nel giardino di casa: lo strazio della padrona sconvolge...

Cane muore avvelenato nel giardino di casa: lo strazio della padrona sconvolge i social

CONDIVIDI
cane commovente
Donna piange cane morto avvelenato

I vicini di casa avvelenano il suo cane, la reazione della padrona alla morte del suo cane, è straziante

La perdita di un cane è momento straziante, tanto più se si tratta di una morte improvvisa come l’avvelenamento.

E’ rimbalzata in rete la storia straziante di una donna alla quale i vicini di casa hanno ucciso il cane con il veleno di topi.

Le immagini video di Leewen Zhang che piange disperata sul corpo del suo golden retriever, di nome Julie.

La donna è nella hall della clinica veterinaria dove ha portato d’urgenza il suo cane. Purtroppo, non ce l’ha fatta e Julie è morta dopo atroci sofferenze e convulsioni nell’ingresso dell’ambulatorio, davanti allo sguardo afflitto dei veterinari,

Zhang, era appena arrivata nella cittadina di Chungking, nel sud-ovest della Cina. Da quando si era trasferita aveva percepito l’odio della popolazione locale nei riguardi dei cani.

La donna ha affermato che sono stati i suoi vicini di casa ad avvelenare la sua Julie, utilizzando del veleno per topi, mescolato a della carne di pollo, gettata nel giardino della sua abitazione.

La donna sconvolta dalla perdita del cane ha condiviso un post su Facebook denunciando quanto accaduto.

uccisione cane
Zhang con Julie

“Era la mia migliore amica e la mia bambina. La amavo così tanto. Da queste parti maledicono i cani, creano anche dei gruppi con i quali si organizzano per uccidere i cani, sostenendo che le strade devono appartenere ai bambini e non ai cani”. Scrive la donna.

Zhang ha poi spiegato che negli ultimi tempi, il suo vicino di casa l’ha più volte minacciata di uccidere il cane. Tanto che la stessa ha anche segnalato il fatto alla polizia.

Julie aveva da poco compiuto 8 anni. Zhang afflitta e distrutta dal dolore ha poi concluso chiedendosi “perché le persone sono così malvagie”. “Hanno preparato le polpette per gettarle nel giardino con il preciso intento di uccidere la mia Julie”.

La donna ha trovato il suo cane in preda alle convulsioni. Una sofferenza durata diverse ore. “Non potò mai dimenticare i suoi lamenti e quanto abbia lottato per sopravvivere”.

“La polizia mi ha detto che non esiste una legge per proteggere gli animali, mi hanno detto che ogni giorno centinaia di cani muoiono per avvelenamento. Quindi non hanno niente a che fare con questo. Ho risposto che non significa che in futuro non ci saranno queste leggi. Ogni vita è uguale e preziosa. Non è giusto. Bisogna cambiare il sistema”.

Dopo la morte di Julie, Zhang è determinata a battersi affinché siano introdotte delle norme a tutela degli animali.

“Non importa se cercheranno di uccidermi, continuerò a combattere”.

Un’ingiustizia che ricorda la morte di Kaos, l’eroe di Amatrice. Anche lui avvelenato nel giardino di casa.

 Ecco il drammatico post:

 

 

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI