Home News Il cane Natalino rispedito indietro come un pacco: la sua storia commuove

Il cane Natalino rispedito indietro come un pacco: la sua storia commuove

Il cane Natalino rispedito indietro come un pacco. Una coppia lo ha ricevuto come regalo ma lo ha tenuto solo per un giorno

il cane Natalino (Foto Facebook)
il cane Natalino (Foto Facebook)

Adottare un animale è un gesto meraviglioso che però deve essere accompagnato da un forte senso di responsabilità e consapevolezza. Molti invece, non riservano ad essi la giusta importanza che dovrebbero avere provocandogli una grande tristezza. E’ quello che è capitato al cane Natalino che sembrava aver trovato tutto quello che desiderava proprio nel giorno della vigilia di Natale. Purtroppo quello che aveva le sembianze di un sogno avverato si è trasformato in un’illusione. Ecco la sua storia.

Potrebbe interessarti anche: Sequestrano anziano cane sospettato di essere un ibrido con il lupo: la disperazione di una famiglia

Il cane Natalino rispedito indietro come un pacco, finalmente ha trovato una famiglia 

Bisogno di svago e felicità (Foto Pixabay)
Bisogno di svago e felicità (Foto Pixabay)

E’ arrivato nella loro abitazione il giorno del 24 dicembre. E’ rimasto lì un giorno e una notte, senza neanche il tempo di rendersi conto di dove si trovasse. Il piccolo era un regalo che alcuni conoscenti avevano deciso di fare alla coppia ma il loro pensiero è durato poco tempo perché lo hanno rispedito indietro. La coppia ha portato il pelosetto al canile dell’Enpa di Torino, dicendogli che era un regalo indesiderato e non lo volevano più. Il quattro zampe è stato chiamato Natalino in onore del giorno del Natale quando è arrivato nella struttura. Purtroppo, i medici hanno riferito di non avere posto per lui ma nonostante questo sono riusciti a rimediare trovando un posto nel box dell’infermeria. Il cucciolo è stato riempito di coccole e di attenzioni ma pian piano ha cominciato a sentirsi meglio.

Potrebbe interessarti anche: Bandit, rifiutato per tre volte, diventa un cane poliziotto (VIDEO)

In tal modo, il pelosetto gradualmente ha preso confidenza con essi, trasformandosi nella mascotte del rifugio. “Lo abbiamo amato, donandogli tutte le attenzioni che meritava di avere e ricevere. E’ un cucciolo molto dolce oltre ad avere una bellezza tutta particolare con un occhio azzurro e uno marrone.” La sua storia ha ricevuto tantissime condivisioni sulla pagina social della struttura e finalmente ha ottenuto quello che cercava. Il loro appello ha ottenuto il riscontro che i membri del rifugio stavano aspettando perché il cagnolino ha trovato una famiglia che lo ha preso con sé accogliendolo nella sua abitazione. Adesso il piccolo ha raggiunto la felicità che stava aspettando, tralasciando il ricordo del passato sofferente.

Al riguardo è stato fondamentale il loro appello per sensibilizzare le persone a trattare gli animali con cautela: “Da anni facciamo campagne fatte su misura, non regalate cani a Natale perché questi sono i risultati e la storia di Natalino non è l’unico caso presente in Italia.”

Finalmente, il cucciolo può vivere la vita che ha sempre desiderato, circondato dall’affetto di una famiglia che gli dedica tutte le attenzioni che finora gli erano mancate.