Home News Rapito da una coppia di malintenzionati, riesce a farsi capire dal commesso...

Rapito da una coppia di malintenzionati, riesce a farsi capire dal commesso di un negozio – VIDEO

Un cane era stato rapito da una coppia e una volta portato in un negozio di animali riesce a farsi capire dal commesso che lo salva.

cane rapito commesso
Yves, il commesso del negozio di animali che ha salvato il cane rapito (Screenshot video Facebook – CBC Ottawa)

Gli animali hanno un modo tutto loro di comunicare. Nonostante non siano in grado di parlare riescono comunque a stabilire un contatto con gli esseri umani più attenti. I loro modo di fare è spesso così eloquente che in alcune occasioni può persino salvargli la vita.
Questo è esattamente quello che è successo in Canada, dove un cane di razza pastore australiano che era stato rapito è riuscito a comunicare con il commesso di un negozio di animali che è poi riuscito a salvarlo e a farlo ricongiungere con la sua vera famiglia. L’uomo aveva infatti interpretato i segni che il cane stava lanciando e attraverso una piccola indagine è riuscito a capire la situazione e a mettere in fuga i due malintenzionati.

Il cane non smetteva di abbaiare, il commesso si insospettisce e capisce la situazione

cane rapito commesso
Vango il pastore australiano rapito da una coppia di malintenzionati (Screenshot video Facebook – CBC Ottawa)

Quante volte vi è capitato di sentire la frase “ai cani manca solo la parola”? Nonostante il linguaggio canino non sia composto da lettere e parole, il loro modo di comunicare è davvero molto chiaro, soprattutto a quelle persone che hanno un particolare feeling con loro. E in certi casi verrebbe proprio da dire “per fortuna”! Come nel caso accaduto in Canada, in cui un cane in pericolo ha fatto tutto di tutto per farsi notare e per far capire alle persone che lo circondavano ciò che gli stava capitando.
A Gatineau, città canadese della provincia del Quebec, una coppia era entrata in un negozio di animali. I due portavano con loro un cane di razza pastore australiano e sembravano essere entrati per fare delle normali compere proprio per il cucciolone.

Ti potrebbe interessare anche >>> Rapito a sole 10 settimane a un evento, famiglia disperata lo sta cercando ovunque

Il cane però fin da quando è entrato nel negozio non sembrava essere totalmente a suo agio. Continuava ad abbaiare e a fare degli strani rumori ma i commessi del negozio in un primo momento hanno pensato che fosse semplicemente affamato e in cerca di qualcosa da sgranocchiare. Le due persone per farlo smettere gli hanno subito dato uno snack, ma lui continuava nel suo atteggiamento. Vedendo che il cane continuava ad essere molto agitato, un impiegato di nome Yves Jodoin ha iniziato ad osservare meglio lo strano trio.
Dopo qualche sguardo ha notato che le due persone sembravano piuttosto familiari ma ricordava che solitamente usavano il negozio per acquistare cibo per gatti.
Il cane continuava nel frattempo ad abbaiare in modo insistente e cercare l’attenzione del commesso, che ha così iniziato ad avere dei sospetti.
Yves ha quindi iniziato a fare delle domande specifiche alla coppia, chiedendo quale fosse il cibo preferito del cane, l’età e se fosse sterilizzato.

Ti potrebbe interessare anche >>> Coppia disperata implora per il ritorno del loro amato cane rapito (Video)

Delle domande in apparenza normali per capire le abitudini dell’animale ma che in realtà nascondevano qualcos’altro. Le due persone però sembravano in difficoltà e non riuscivano a rispondere. Così, mentre il commesso intratteneva la coppia, una collega ha iniziato a cercare nel web se per caso ci fossero degli annunci di smarrimento. Dopo solo pochi secondi infatti ha notato che qualcuno nelle ore precedenti aveva diramato un annuncio per la scomparsa di un cane con tanto di foto e sembrava essere proprio quello nel negozio. La ragazza ha prontamente informato Yves, comunicandogli anche il nome del cane scomparso. L’uomo ha ben pensato di chiamare il cane per nome – Vango – e lui subito si è girato e ha iniziato a fargli delle feste. L’uomo ha così capito ciò che stava accadendo ed è riuscito a farsi lasciare il cane, mentre i due se la sono data a gambe in pochissimo tempo. Yves ha così contattato i proprietari di Vango che si sono immediatamente recati nel negozio per poterlo riportare a casa con loro.
Vango, quindi, fin dal primo momento aveva solo cercato di farsi notare e grazie alla sua insistenza è riuscito a salvarsi e tornare dalla sua famiglia! (G. M.)