Home News Cane vegliava il corpo del fratellino defunto, salvato dopo 12 ore

Cane vegliava il corpo del fratellino defunto, salvato dopo 12 ore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34
CONDIVIDI

Una cagnolina randagia è stata ritrovata accanto al corpo del suo fratellino a quattro zampe privo di vita. I soccorritori hanno impiegato dodici ore nel tentativo di recuperarla

cagnolina accanto corpo fratello defunto
La cagnolina trovata accanto al corpo del suo fratellino defunto (Screenshot Video)

Circa un mese fa, un passante ha notato un cane che restava fermo, accanto ad un altro quattro zampe. I due si trovavano ai lati di una strada molto trafficata e per questo pericolosa.

L’altro cagnolone era steso a terra, immobile, e la scena purtroppo non lasciava dubbi sulla tragedia che era avvenuta. Il Fido era venuto a mancare e la sua fedele sorellina, sola e impaurita, non si allontanava da lui.

Cagnolina sorveglia il corpo del fratellino defunto, arrivano i volontari

cane salvato 12 ore
Il recupero della cagnolina Ziggy (Foto Facebook)

Il passante, commosso dalla scena e preoccupato per la cagnolina ormai rimasta sola, ha contatto la Pinky Paws Search & Rescue, un’organizzazione di soccorso animali che opera in California.

La volontaria si è presentata con il suo compagno nel luogo indicato dal segnalatore. Appena si è accorta della presenza dei soccorritori, la cucciola è scappata, spaventata.
La fuga ha messo in serio rischio la vita del pelosetto che si è avventato tra le auto in transito, allarmando la coppia sulle sue sorti.

Dalla reazione del quattro zampe, i volontari hanno intuito che il cane randagio era terrorizzato dagli umani e non si sarebbe lasciato avvicinare facilmente. Per questo motivo occorreva un piano per recuperarlo.

Così si sono procurati un hamburger e l’hanno usato come esca per catturare l’animale. Dopo di che hanno posizionato una telecamera per monitorare il Fido, in attesa che cadesse nella trappola.

Ma il cane che aveva intuito il tranello dietro l’invitante leccornia, e quindi restava lontano dalla gabbia, limitandosi ad avvicinarsi con cautela alla zona in diverse occasioni.
Sono state necessarie ben 12 ore per recuperare la cucciola, a cui è stato dato il nome di Ziggy, ma fortunatamente i loro sforzi alla fine sono stati premiati.

“Dopo diversi tentativi siamo riusciti a trasportare il suo prezioso fratellino defunto nel bosco, lontano dalla strada, e infine a catturare la cagnolina con del pollo”.

Durante il salvataggio i due soccorritori hanno assistito a scene strazianti. Quando Ziggy si sentiva frustrata dalla fame, a cui cercava di resistere per il timore che le accadesse qualcosa di male se si fosse avvicinata al pollo, ritornava dal suo unico e fedele amico.

Ziggy cercava invano di scuoterlo e svegliarlo, e non si allontanava mai da lui. Ma alla fine il povero Fido ha ceduto alla fame, ignaro che quell’attimo di debolezza gli avrebbe salvato la vita.

cane ziggy 12 ore
Il recupero della cagnolina Ziggy (Foto Facebook)

Così dopo dodici ore di soccorso, i volontari ce l’avevano fatta. Il cane è stato condotto d’urgenza in una clinica veterinaria di Kingsburg. I veterinari hanno dovuto sedarlo per ripulirlo dal suo pelo troppo cresciuto, per non causargli dolore.

Entrambi i cagnolini sono stati ritrovati con dei collari intorno al collo. E’ plausibile supporre che siano stati abbandonati, ma non è possibile sapere per quanto tempo i due abbiano vissuto da soli, come randagi.

Il cane defunto è stato sepolto a Pinky Paws, mentre Ziggy sta completando il suo percorso di recupero. Come viene mostrato anche da un video condiviso dalla Pinky Paws Search & Rescue, sulla propria pagina Facebook, la cagnolina è ancora terrorizzata dagli umani e non accetta di buon grado il loro contatto, tremando come una foglia se qualcuno prova ad avvicinarsi.

I volontari stanno cercando di aiutarla a superare i suoi traumi, prima di trovarle una nuova famiglia. Ma soprattutto di donarle l’amore, le attenzione e la protezione che non ha mia conosciuto nella sua difficile vita.

Potrebbe interessarti anche: Il cucciolo di cane salvato un’ora prima dell’eutanasia

M. L.