Home News Cani anziani con i calciatori per favorire le adozioni

Cani anziani con i calciatori per favorire le adozioni

L’AIDAA ha rivolto un appello alla Federcalcio proponendo di portare i cani anziani in campo per favorirne l’adozione

Cucciolo con pallone (Foto Pixabay)
Cucciolo con pallone (Foto Pixabay)

Quando un’iniziativa equivale ad un’ottima idea, è il caso di adottarla in più parti del mondo per cercare di fare più bene possibile. Vi avevamo già raccontato dell’iniziativa in Romania che vede coinvolti i giocatori della squadra nella categoria più alta del campionato di calcio, entrare in campo ad inizio partita con dei cuccioli in braccio.

I teneri pelosetti provengono dal canile comunale di Branesti, e l’unico scopo dietro questa magnifica entrata è quella di sensibilizzare sull’adozione, sperando di trovare una famiglia ai quattro zampe. Per renderli riconoscibili ognuno dei cuccioli ha un foulard con il proprio nome sopra, e per l’evento in tutte le partite dove saranno presenti gli animali sarà severamente vietato l’utilizzo di fumogeni e petardi.

Così anche in Italia, L’AIDAA, Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, ha fatto un appello alla Federcalcio: portare i cani anziani in campo.

Potrebbe interessarti anche: Calciatori in campo con cuccioli pronti per essere adottati (FOTO)

Cani anziani in campo

Cane con pallone (Foto Pixabay)
Cane con pallone (Foto Pixabay)

L’appello è stato rivolto al Presidente della Federcalcio e i singoli Presidenti delle varie leghe calcio, nessuna squadra esclusa. L’iniziativa viene rivolta alle squadre professioniste, tanto a quelle dilettanti, ma anche alle organizzazioni no profit che portano avanti tornei di calcio.

L’AIDAA, chiede di portare in campo, ad inizio di ogni partita, i cani anziani, per sensibilizzare sull’adozione, e sperare di riuscire a trovare una casa a questi pelosetti, in modo da ridurre così anche la loro presenza nei canili e rifugi di tutta Italia.

L’idea è quella di far entrare in campo i calciatori con al guinzaglio i quattro zampe del canile della città ospitante la partita, e mostrare le immagini degli animali nei canili. Pochi istanti per rendere partecipi molti della realtà di questi cani, e portare interesse intorno a loro e alle loro condizioni, in particolar modo aiutando i cani più anziani che sono presenti in elevato numero all’interno delle strutture.

Un evento del genere riuscirebbe ad arrivare a tantissime persone, basti pensare a tutti i tifosi negli stadi e ai molti che seguono la partita dalla TV, comodamente seduti nel proprio soggiorno, o in giro nei bar o locali.

Nel giro di qualche settimana aumenterebbero e non di poco le adozioni” si chiude così la nota dell’Associazione “che comunque dovrebbero sempre avere i controlli necessari sugli adottanti per trovare per ciascun peloso la giusta famiglia“. Verrà chiesto un incontro per spiegare nel dettaglio il tutto, e nell’attesa di risposta, possiamo solo augurarci un esito positivo, perché lo sport unisce già molte persone, se aggiungiamo una giusta causa, sarebbe la situazione perfetta, e un inizio partita indimenticabile.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M