Home News Lo chef Natale Giunta salvato dai suoi cani: “Dei malintenzionati sono entrati...

Lo chef Natale Giunta salvato dai suoi cani: “Dei malintenzionati sono entrati in casa”

CONDIVIDI
chef natale giunta cani
Lo chef Natale Giunta, svegliato provvidenzialmente dai suoi cani dopo l’irruzione di malintenzionati

Lui è Natale Giunta e ha partecipato a ‘La Prova del Cuoco’. Dei malintenzionati volevano fargli del male, lo chef racconta quei terribili attimi.

Natale Giunta è un rinomato chef di Palermo che di recente è salito alla ribalta delle cronache per una brutta vicissitudine che lo ha visto protagonista. L’uomo si è lasciato andare ad uno sfogo in merito a quanto vissuto, con degli individui poco raccomandabili che gli hanno dato il tormento per diverso tempo. “È una cosa inammissibile e spaventosa non potersi sentire sicuri nemmeno all’interno della propria casa”, dice chef Giunta, che ha partecipato anche al celebre programma tv ‘La Prova del Cuoco’. Mercoledì scorso dei malintenzionati si sono introdotti all’interno di casa sua, verso le 5:00 del mattino. Natale Giunta stava dormendo, ma è stato svegliato dai suoi cani. Subito si è precipitato in cucina, dove aveva sentito i suoi fidati animali abbaiare. E lì ha trovato le imposte del balcone aperte, dopo che lui le aveva chiuse la notte prima.

LEGGI ANCHE –> Cane salva bambina: l’animale ‘avverte’ la madre che la piccola sta soffocando.

Natale Giunta salvato dai suoi cani: “Non fosse stato per loro…”

All’appello mancava uno zaino approntato sempre prima di andare a letto. Ci sono pure delle immagini estrapolate dal sistema di sicurezza a circuito chiuso che mostrano due uomini entrare in casa di Natale Giunta. Uno fa da paolo mentre l’altro si arrampica su di una grondaia e fa irruzione nell’abitazione. Ma per fortuna i due cani hanno risolto la situazione. “Magari senza di loro non sarei potuto essere qui a raccontare quanto accaduto”, sottolinea il rinomato cuoco. “Hanno aggredito il ladro, che si è dato alla fuga in tutta fretta”.

Negli scorsi mesi, chef Giunta si era visto togliere la scorta che precedentemente gli era stata assegnata. C’era stato bisogno di protezione a seguito di reiterati episodi di intimidazioni e minacce a suo danno. Ora però il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di Giunta, sospendendo tale provvedimento di revoca. Ma i suoi avvocati evidenziano come “la gravità della cosa si è aggravata, e c’è un elevato livello di pericolosità.

A.P.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.