Home News Cinquanta gatti detenuti da un accumulatore seriale: una triste realtà

Cinquanta gatti detenuti da un accumulatore seriale: una triste realtà

Cinquanta gatti detenuti da un accumulatore seriale. Versavano in pessime condizioni igienico sanitarie ma i vicini li hanno scoperti

gatti accumulatore seriale salvataggio
Gatti vittime di accumulare seriale (Facebook – ENPA – Rete Solidale)

Continua l’ennesimo caso di maltrattamento ai danni degli animali. Questa volta a subire le conseguenze di questo trattamento sono non dieci ma ben 50 gatti detenuti da un accumulatore seriale. I felini sono stati trovati in pessime condizioni igienico sanitarie e se nessuno si fosse accorto di essi, non avrebbero avuto un destino felice.

Potrebbe interessarti anche: Animal Hoarding: come riconoscere gli accumulatori seriali di animali

Cinquanta gatti detenuti da un accumulatore seriale, una vicenda spiacevole 

gatti detenuti in garage (Foto Facebook Enpa- rete solidale)
gatti detenuti in garage (Foto Facebook Enpa- rete solidale)

All’improvviso si sono ritrovati di fronte ad uno scenario inaspettato. Pensavano di trovarsi in una casa accogliente, circondati dall’affetto di una persona amorevole, desiderosa di dare attenzioni e bene incondizionato. Pensavano di trovare un’abitazione ricca di tutti questi aspetti, invece hanno si sono ritrovati a vivere uno scenario triste e inatteso. Un uomo ha accolto tantissimi felini dalla strada ma il suo intento è andato oltre il previsto. Cinquanta gatti sono stati reclusi all’interno di un garage, tenuti in condizioni igienico sanitarie davvero precarie. La situazione non è molto chiara perché la famiglia coinvolta nell’operazione aveva affermato di fare del bene agli animali. Purtroppo però, le condizioni in cui erano detenuti i mici hanno fatto intendere l’opposto di quello che si pensava.

Potrebbe interessarti anche: Accumulatore seriale: tratti in salvo 140 cani (FOTO)

I gatti non erano in buone condizioni di salute. Avevano i parassiti, erano debilitati e la situazione era davvero complicata da risolvere. Fortunatamente, i vicini si sono resi conto che qualcosa non andava e a quel punto hanno provveduto a presentare un esposto alla Procura di Ragusa. A quel punto, è stato repentino l’intervento dei carabinieri del Nas, della polizia locale, dei veterinari dell’Asp oltre alla presenza di volontari enpa e assistenti sociali. La famiglia, dopo aver parlato con le forze dell’ordine ha compreso che i felini dovevano essere destinati alle cure di professionisti. La sezione Enpa di Ragusa ha preso a cuore la storia di questa famiglia, affermando il bisogno di aiuto e di supporto che dovrebbe essere concesso a queste persone. Dalle loro parole inoltre, si denota un grande dispiacere insieme alla volontà di apportare un miglioramento all’interno della loro vita. “Sono storie di fragilità e degrado, di persone che non si rendono conto del male che fanno agli animali. Noi per prima cosa ci occuperemo di animali ma continueremo ad essere di supporto per questa famiglia che deve essere seguita. Più in là nel tempo, gli animali saranno adottabili e noi ci impegneremo affinché possano trovare una famiglia disposta a dedicargli l’attenzione che meritano di avere.” Per tutti questi motivi, è sempre opportuno segnalare casi in cui siano presenti accumulatori seriali che nascondono spiacevoli situazioni che bisogna tenere in considerazione.

Ci uniamo alla speranza di tali professionisti, augurandoci che presto il desiderio di tutti i mici possa diventare realtà.