Home News Coccodrilli sequestrati in aeroporto: erano destinati alla macellazione – FOTO

Coccodrilli sequestrati in aeroporto: erano destinati alla macellazione – FOTO

CONDIVIDI
Coccodrilli sequestrati
I coccodrilli sequestrati: erano ben 50 esemplari, importati illegalmente in Inghilterra

Tanti coccodrilli sequestrati nell’aeroporto londinese di Heathrow. Erano destinati alla macellazione.

Gli addetti alla sicurezza dell’aeroporto di Heatrhow, a Londra, hanno compiuto una scoperta che non avviene certo tutti i giorni. Da un aereo decollato dalla Malesia è giunto un cospicuo carico che constava di ben 50 coccodrilli, tutti originari dello stato del sud-est asiatico. I rettili sono stati tutti sequestrati una volta scoperto che mancavano i requisiti per l’ingresso sul suolo britannico. E pare che tutto ciò sia da inglobare nell’ambito di una inchiesta di traffico internazionale di animali esotici e di specie protette. Requisiti che sono propri dei coccodrilli malesi in questione.

Si tratta di una specie pregiata, la cui carne è molto apprezzata. Ma il loro numero è in forte diminuzione. I coccodrilli erano tutti maschi di massimo un anno di età, ed erano ammassati gli uni sugli altri in cinque scatoloni. La loro destinazione sarebbe dovuta essere una fattoria della regione inglese del Cambridgeshire. Qui sarebbero entrati a far parte di un allevamento, per poi essere messi in vendita per la macellazione ed il consumo della loro carne.

Coccodrilli sequestrati, sarebbero finiti in un allevamento per la macellazione

Ovviamente la loro importazione è vietatissima da un lunghissimo numero di leggi internazionali. Oltre a queste irregolarità, si è riscontrata anche quella di maltrattamento di animali. Infatti, come detto, i coccodrilli malesi sono stati ritrovati in una situazione per loro tutt’altra che agevole. I rettili erano molto nervosi, tanto che avevano cominciato a lottare gli uni con gli altri allo scopo di ottenere più spazio ed una situazione più confortevole per se stessi.

Tra l’altro uno di loro è anche morto a causa delle cattive condizioni del trasporto. Gli altri coccodrilli, dopo il provvedimento di sequestro, sono stati affidati a dei centri specializzati per il trattamento e la cura di animali esotici. In merito alla triste pratica della macellazione, si segnalano le irregolarità perpetrate durante i trasporti via nave degli animali da alcuni paesi dell’Europa e dall’Australia in Israele. Per molti bovini ed ovini è un vero e proprio inferno, fatto di maltrattamenti che si concludono con una morte atroce, lenta e dolorosa.

A.P.