Home News Costretto a lasciarlo in canile: torna a riprenderlo e la gioia è...

Costretto a lasciarlo in canile: torna a riprenderlo e la gioia è incontenibile

CONDIVIDI
canili
Titus lasciato in canile

E’ stato costretto a lasciarlo in canile. Quando lo riprende la gioia del suo cane è incontenibile

Ci sono alcuni momenti della vita in cui gli ostacoli e le difficoltà sembrano insuperabili. Purtroppo, a farne le spese sono spesso i nostri amati compagni a 4zampe che dipendono in tutto e per tutto dall’uomo. Storie strazianti di persone obbligate a separarsi dal loro animale domestico. Molte persone fanno di tutto per poterlo avere di nuovo nella propria vita.

Un uomo di nome Lewis Jimenez nel 2013 adottò un cane di nome Titus all’Austin Animal Center. Il canile della città di Austin in Texas. Titus era un giovane pit bull di 2 anni e finalmente aveva trovato il padrone della sua vita. Fin dal primo momento, Jimenez s’innamorò perdutamente di quel cane. Il loro sguardo si era incrociato quando Jiminez entrò nel canile e vide Titus nel cortile.

Un legame unico e per cinque anni, Titus e Jimenez sono stati inseparabili.

Costretto a lasciare il suo cane in canile

Purtroppo, l’azienda di Jimenez a distanza di anni ha inviato una comunicazione per cui Jimenez non poteva più tenere il cane nelle abitazioni dei dipendenti.

Per Jimenz è stato un colpo al cuore. Rischiava di perdere il lavoro e il suo amato compagno a 4zampe. Obbligato ad affrontare un periodo difficile, Jimenez è stato costratto a portare Titus nello stesso canile in cui lo aveva preso. Tuttavia, si era raccomandato con il personale, affermando che sarebbe tornato a riprenderlo.

“Sapevamo che sarebbe tornato. Abbandonare Titus per lui non è mai stato un’opzione”, hanno commentato i volontari del canile.

Per Titus è stato un trauma trovarsi di nuovo in canile. Era stressato e molto triste. I volontari hanno provato in tutti i modi per renderlo più felice. Neanche le passeggiate all’esterno lo rallegravano. A distanza di quattro lunghi mesi, come promesso, Jimenez è tornato a riprendere il suo Titus.

“È come il mio grande bambino. Lui è parte di me”, ha dichiarato il padrone. Jimenez ha raccontato di aver avuto il cuore infranto.

Ogni volta che andava in canile per stare con lui, andando via, Jimenez era in lacrime. Pensare a Titus che si stava lasciando morire in canile è stato un grande stimolo per Jimenez. L’uomo ce l’ha messa tutta e alla fine è tornato dal suo amato cane.

cani amore
Titus, dopo il canile, torna dal padrone

Un cane è per la vita

Una situazione che per i volontari era estremamente commovente. Anche quando Jimenez è tornato questa volta per portare via Titus, i volontari avevano le lacrime agli occhi. “Titus era entusiasta e anche Lewis. Molti di noi conoscevano la loro storia e sapevano che Lewis fremeva mentra gli stavano per portare Titus”.

La gioia di Titus, nuovamente tra le braccia del suo padrone è stata documentata da una serie di fotografie. Mentre Jimenez lo abbracciava, Titus sembrava ridere. “Ero sopraffatto. Travolto da molti pensieri”, ricorda il padrone.

Nella nuova casa, Titus ha un giardino dove correre. Quando vuole dormire, riposa sul divano. Dalle immagini si vede come anche Titus sapeva che il suo padrone non l’avrebbe mai abbandonato. Lo sguardo pieno d’amore, di gratitudine e di ammirazione. Una promessa d’amore che Jimenez non ha mai voluto tradire

C.D.