Home News Segregati in casa sul balcone o in bagno: la triste vita di...

Segregati in casa sul balcone o in bagno: la triste vita di tre cuccioli – FOTO

Vivevano segregati in casa, in bagno o sul balcone: quella di tre cuccioli di cane è stata una vita triste fino alla loro scoperta.

cuccioli segregati casa balcone
Un triste cucciolo rinchiuso (Pixabay 4508513 – Amoreaquattrozampe.it)

Un isolamento forzato, ingiustificato e totalmente abusante: quello riservato a tre indifesi cuccioli di cane nel comune di La Spezia, in Liguria, prima che le autorità competenti si accorgessero della loro condizioni intervenendo tempestivamente per riportarli a una situazione di normalità.

Segregati in casa sul balcone o in bagno: la triste vita di tre cuccioli – FOTO

cuccioli segregati casa balcone
Guardie eco-zoofile con cuccioli tratti in salvo (Facebook OIPA Italia – Amoreaquattrozampe.it)

I tre piccoli esemplari vivevano segregati in alcuni anfratti di un’abitazione quando sono stati tratti in salvo da una squadra di donne appartenenti alle Guardie Eco-Zoofile di OIPA (Organizzazione Internazionale per la Protezione degli Animali). “Denunciati i detentori” è questo quanto riportato dalla didascalia alle immagini che descrivono il salvataggio dei pelosetti.

Potrebbe interessarti anche >>> Cane dorme in strada con il suo peluche: quando tornano a salvarlo non c’è più – FOTO

La comunicazione ufficiale è relativa al tardo pomeriggio dello scorso 6 gennaio, quando un post è stato condiviso dalla pagina di “OIPA Italia” tramite i social network. Superano le centinaia i sentiti ringraziamenti dei cittadini amanti degli animali che su Facebook hanno desiderato intervenire in merito alle informazioni riportate nella condivisione.

Stando a quanto sottolineato, invece, dai portavoce di OIPA erano due le cucciole tenute rigorosamente separate, per volere dei loro proprietari, in due differenti balconi della loro abitazione senza mai poter accedere all’interno di essa e con una ciotola per alimenti scoperta essere “vuota“. Una condizione definitiva come alienante e inammissibile, viste anche le glaciali temperature del periodo invernale.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Un terzo cucciolo, scrive ancora OIPA in didascalia, era invece detenuto in un piccolo bagno. Ciascuno dei tre esemplari è stato posto sotto sequestro dalle autorità nella limitrofa località di Ameglia. Nel frattempo, i loro ex proprietari, dovranno assumersi la loro responsabilità riguardo allo stato di grave abbandono a cui erano stato costretti i poveri pelosetti.

Potrebbe interessarti anche >>> Chiama i soccorsi allarmato dai guaiti disperati del cane: l’hanno trovato così 

Ad aiutare le Guardie Zoofilie nel portare a compimento la missione vi sarebbe stato anche il supporto degli agenti della Polizia Locale. I tre esemplari, di circa quattro mesi, sono stati infine immortalati in uno scatto che ha documentato la loro liberazione. Da ora in avanti i tre non dovranno più sopravvivere da soli tra i loro escrementi e senza il cibo necessario al loro sostentamento.