Home News Cucciolo chiuso in una cassa: gli umani lo guardavano soffrire (FOTO)

Cucciolo chiuso in una cassa: gli umani lo guardavano soffrire (FOTO)

Una terribile vicenda ha visto un cucciolo vivere chiuso in una cassa, mentre gli umani lo guardavano soffrire

Kal tenuto chiuso in una cassa (Screen Facebook)
Kal tenuto chiuso in una cassa (Screen Facebook)

Azioni imperdonabili quelle svolte da alcuni esseri umani. La totale assenza di rimorso o un briciolo di compassione è sconcertante e fa rabbia. Come si può veder soffrire un innocente animale che non ha nessuna colpa?

Purtroppo alcune persone sono evidentemente senza cuore e chi ne paga le conseguenze sono i pelosetti. La Animal Rescue League of Iowa racconta una terribile vicenda. Gli è stato segnalato un cane che veniva tenuto in pessime condizioni, ma quello che gli avevano raccontato non era nulla in confronto a quello che hanno trovato al loro arrivo.

Non meritava di essere trattato così. Non riusciamo a immaginare come qualcuno possa stare a guardare” scrivono nel lungo post dove descrivono i fatti. Il cucciolo veniva tenuto chiuso in una cassa, senza acqua o cibo, mentre gli umani presenti nell’appartamento lo guardavano soffrire.

Gravi le condizioni del quattro zampe. Le sue ossa visibili e la sofferenza provata fanno commuovere i suoi soccorsi. Quello che fa appena liberato è un duro colpo al cuore.

Potrebbe interessarti anche: Vive su un divano: il cucciolo felice segue chi lo salva (FOTO)

Chi si doveva prendere cura di lui lo guarda soffrire: il cucciolo vive chiuso in una cassa

Kal (Screen Facebook)
Kal (Screen Facebook)

La Animal Rescue League of Iowa, riceve una chiamata allarmante con la quale vengono informati di un cane in pericolo, tenuto in pessime condizioni. Nulla però di quello comunicato avrebbe mai preparato gli agenti a ciò a cui avrebbero assistito.

Era intrappolato in una cassa… ed era letteralmente uno scheletro” parole terribili da scrivere ma che purtroppo corrispondevano alla realtà. Gli agenti dell’Animal Rescue League Animal Services si erano diretti in un appartamento sul lato sud-est di Des Moines.

Potrebbe interessarti anche: Ha vissuto l’inferno: la mamma umana si siede in terra con lei per conquistare il suo cuore (VIDEO)

Giunti sul posto la scena era terrificante. Il cucciolo era tenuto chiuso in una cassa, senza acqua o cibo, mentre gli umani che vivevano con lui lo guardavano soffrire. “Quando l’ufficiale dell’ARL è arrivato, ha trovato il Grande alano di nome Kal chiuso nella cassa senza cibo e senza acqua” descrivono nel post “in un appartamento dove vivevano delle persone. E nessuno lo stava aiutando“.

Uno degli agenti ha immediatamente ordinato alle persone presenti in casa di liberarlo. Kal appena fuori dalla cassa, si è subito diretto in bagno per bere dell’acqua dal WC.
Era così affamato e assetato che era straziante” commentano dall’organizzazione.

L’agente dell’ARL ha immediatamente trasportato Kal presso la nostra squadra di soccorso, che era in attesa di curarlo” scrivono, aggiungendo “a vista era scioccante: potevamo vedere ogni osso del suo corpo. Era così emaciato e disidratato che anche la testa e gli occhi erano immersi“.

Potrebbe interessarti anche: Ha vissuto un’intera vita in catene: tratto in salvo, la sua sofferenza non era ancora finita (FOTO)

Non aveva massa muscolare e il suo peso era nettamente inferiore a quello che avrebbe dovuto avere. Non sarebbe mai sopravvissuto ancora a lungo se fosse rimasto in quelle condizioni.

Gli è stata subito data acqua e cibo che il cucciolo ha ben accettato. “Gli abbiamo subito dato cibo e acqua, e lui ha mangiato e bevuto voracemente” raccontano “spingendo la ciotola intorno al pavimento per ottenere fino all’ultimo boccone“.

Ma non era abbastanza, la sua disidratazione era troppa, per questo gli sono stati somministrati fluidi endovena. Al momento segue un programma di alimentazione per riuscire a fargli riacquistare peso e così tornare in forze.

Kal non meritava di essere trattato così” concludono così il post “ora è al sicuro, ma ha una lunga strada verso la guarigione. L’indagine su questo caso è in corso“. Una vita orribile e difficile quella vissuta da Kal, che a causa di terribili persone non ha mai potuto conoscere la felicità.

Ma la sua seconda occasione lo ha raggiunto e il quattro zampe dimostrandosi un piccolo guerriero, lotterà per poter finalmente provare la sensazione dell’essere amato, protetto, ma soprattutto rispettato.