Home News Maneskin, l’aiuto di Damiano non basta: devastato dai ladri il luogo amatissimo

Maneskin, l’aiuto di Damiano non basta: devastato dai ladri il luogo amatissimo

Devastato e distrutto dai ladri il luogo tanto amato dal cantante dei Maneskin Damiano David, tutto per portare via cose senza valore.

ladri gattile bologna
Locale devastato (Facebook – Oasi Felina di Pianoro (BO))

Ad agosto Giorgia Soleri e Damiano David hanno adottato un gatto all’Oasi Felina Pianoro situata a Bologna, oasi che hanno sostenuto con tanto amore. Tuttavia, proprio presso l’Oasi Felina Pianoro, i ladri hanno fatto irruzione nella notte del 14 novembre causando il caos e lasciando rabbia e amarezza nei responsabili della struttura.

Ladri all’Oasi Felina: la struttura amata da Damiano dei Maneskin

gatto diamiano giorgia
Damiano, Giorgia e Ziggy Stardust (Instagram – @oasifelinapianoro)

A dare la notizia del furto sono stati i responsabili della struttura Oasi Felina Pianoro, situata a Bologna. Già lo scorso anno aveva dovuto affrontare un incendio e quest’anno deve affrontare un altro duro colpo, e tutto per portare via cose di poco valore. Il 14 ottobre, il centro aveva annunciato, finalmente, la ricostruzione della parte della parte distrutta dall’incendio l’anno prima e quella stessa notte, i ladri hanno fatto il loro colpo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Strano animale malandato si aggira per le strade: all’apparenza è un cane

I tre ladri arrivati nella notte, hanno preso cose di poco valore, ma quello che si sono lasciati dietro è stato per lo più amarezza, disprezzo e un grande vuoto. Hanno sfondato finestre, distrutto e ribaltato mobili e lasciato nel caos gli uffici. “Tutto questo per portare via cose di nessunissimo valore“, hanno scritto nel post di denuncia. E non è neanche la prima struttura colpita da questo gruppo di ladri. Nelle stesse ore, infatti, i ladri hanno fatto irruzione presso la Pianoro Sport Academy.

Ti potrebbe interessare anche >>> I tentativi dell’elefantina Kindani di fare amicizia con il giornalista (VIDEO)

A questi ladri che se la prendono con piccole realtà attive nel mondo della difesa degli animali e dello sport… non sappiamo proprio cosa dire. Forse la cosa più sensata da fare sarebbe porgere l’altra guancia, invitarli in Oasi a conoscere i nostri mici e il lavoro dei nostri volontari e la fatica enorme che facciamo ogni giorno per rendere più accogliente e funzionale il nostro spazio“, hanno scritto sui social. Una vicenda che lascia senza parole, ma che non ha di certo spaventato il centro, che con determinazione continuerà il suo prezioso lavoro.