Home News Una donna lascia la sua eredità per realizzare un canile comunale

Una donna lascia la sua eredità per realizzare un canile comunale

Un’anziana donna, prima di morire, lascia la sua “pesante” eredità per far sì che si realizzi un grande canile comunale. Gesto di grande cuore.

Eredità Donna Canile Prato
Dei cani giocano felici (Getty Images)

Sulla questione denaro siamo abituati a sentire grandissime e piccolissime discussioni. Dalle istituzioni fino all’ambiente familiare passando tra i rapporti d’amicizia. Quando un mezzo, come il denaro, diventa fine di tutti i fini, questi sono i risultati. A volte, ahinoi, davvero spiacevoli.

Ma, per fortuna, i soldi non vengo solamente mal gestiti. C’è qualcuno, a questo mondo, che gli dà ancora il giusto valore. Dovremmo fare un monumento a questo tipo di persone, che sembrano viaggiare su un altro mondo. Un mondo che sarà fatto anche di astrattezza, ma che sa ancora amare e perché no, usare, alla fine, i soldi nella giusta maniera.

Chi accumula e non sperpera e sacrifica una vita per una giusta causa, alla fine vince. Ma non si tratta di medaglie, ma di vittorie pregne d’affetto e stima. Astratte direbbe qualcuno, utopiche qualcun altro. Vere, diciamo noi. Come la vittoria, o se volete sorpresa, che ha lasciato una signora di 99 anni prima di passare ad altra vita. Insomma, prima della morte ha messo sul piatto la sua eredità per una specifica ragione.

La donna che lascia la sua eredità per far costruire un canile comunale: un amore che parte da lontano

Eredità Donna Canile Prato
Cucciolo di cane mostra il suo tenero musetto (Getty Images)

Certi amori, a parole, forse, non si potrebbero nemmeno spiegare. Arrivano anche da lontano, vivono storie, momenti, attimi e si avvolgono intorno al filo della vita stessa, che forse è il vero motore dell’amore e viceversa. E nell’amore ci sono anche i nostri amici a quattro zampe.

LEGGI ANCHE >>> Il cane che vive da 16 anni in canile: mai avuto un nome – VIDEO

Loro sì che ne danno tanto, e in cambio chiedono solo un po’ d’affetto (anzi tanto), un posto caldo dove poter dormire ed esprimere il loro amore nei confronti di chi gli vuole bene. Non sempre, però, questi amici a quattro zampe hanno un posto dove andare. Il randagismo, ad esempio, è un cancro di questa società che ancora si combatte tutti i giorni.

Le strutture spesso non bastano. Poi, però, arriva la sorpresa che nessuno si aspetta. E arriva prima di passare ad altra (o migliore, dipende dai punti di vista) vita. Com’è successo a una signora di 99 anni, di Prato. Si chiama Nadia Mazzanti. Anzi, si chiamava. La signora è morta da poco tempo, ma prima di andarsene ha versato parte della sua eredità, pari a quasi 1 milione di euro, al comune della sua città col vincolo di costruire un grande canile comunale.

LEGGI ANCHE >>> Perché adottare un cane dal canile? I motivi principali

La signora aveva perso sia il marito che la figlia anni prima. Proprio quest’ultima le aveva lasciato due cani. Da qui parte l’amore, doppio, per il mondo animale e in particolare dei cani. Ora il comune avrà una bella responsabilità sulle spalle, che speriamo porti a termine con tanto amore.

Davide Garritano