Home News Donna si spaccia per la proprietaria di un Chihuahua e lo...

Donna si spaccia per la proprietaria di un Chihuahua e lo rapisce.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:08
CONDIVIDI

Chihuahua si allontana dalla propria casa e viene portato da alcuni passanti dal veterinario,  dove però una donna si spaccia per la proprietaria e lo rapisce.

Adottare un chihuahua
(Foto Unsplash)

Un Chihuahua di 14 anni si era allontanato dalla propria abitazione ed era stato ritrovato da alcune persone che si sono recate da un veterinario per verificare se il cane avesse o no il microchip, sfortunatamente il cane non ne era provvisto e non indossava neanche la medaglietta identificativa.

potrebbe interessarti anche:Cane chihuahua riportato al rifugio: le scuse sono inaccettabili

Donna Rapisce il chihuauha

chihuahua rapito
chihuahua rapito (Foto Unsplash)

A quanto sembra in breve tempo una donna si è recata dal veterinario asserendo di essere la proprietaria del piccolo Chihuahua e il veterinario, convinto della versione della donna non ha potuto fare altro che riconsegnare il cane a quella che sembrava essere a legittima proprietaria.

L’allucinante vicenda si è svolta a Browns, nel sud di Brisbane, i veterinari per rintracciare il padrone del piccolo cane avevano pubblicato la sua foto su facebook per facilitarne il ritrovamento, e ottenendo quello che sembrava essere un risvolto positivo ovvero il ricongiungimento del cane con il suo amato proprietario.

Dopo non molto tempo dalla pubblicazione della foto sul social una coppia  contattò il veterinario per potersi recare a riprendere il suo cane.  Il veterinario rimase basito dalla richiesta dato che alcune ore prima una donna aveva dichiarato di essere la proprietaria del cane e lo aveva portato via con se.

L’intera famiglia è rimasta sconvolta dall’accaduto e si sta appellando su tutti i social supplicando la donna di restituire il loro amato animale domestico.

“Per favore, se qualcuno sa dove si trova il cucciolo della mia famiglia. È scomparsa domenica e da allora è stata scelta da un’altra signora e la nostra famiglia ha il cuore spezzato.”

Per il ritrovamento del cane è anche stata offerta una cospicua ricompensa.

Se hai la nostra cagnolina , ti preghiamo di restituirla non faremo domande , se sai chi ha la nostra piccola , per favore, parla e chiedi loro di restituirla,” “È nella nostra famiglia da quasi 14 anni e siamo tutti devastati.”

potrebbe interessarti anche:Rapito il cane di un;infermiera impegnata a salvare vite per il Covid-19

Attualmente sono state messe al corrente della situazione anche le forze dell’ordine del Queensland che stanno esaminando i filmati della CCTV che mostrano il presunto ladro dal veterinario.

Un portavoce della polizia ha infatti affermato :
“La polizia è stata informata della questione e ha invitato chiunque abbia informazioni sul luogo in cui si trova il cane o che potrebbe averlo visto nell’area a  contattare le autorità”

Attualmente i veri proprietari del cane hanno sporto denuncia contro il veterinario per aver cambiato più volte versione tentando di non assumersi la responsabilità del furto.

Non hanno preso i dettagli di contatto della signora, tuttavia la polizia ha richiesto la sorveglianza del parcheggio e dei veterinari per le targhe e l’identificazione del viso”.

Nonostante questo il veterinario ha fatto sapere di essere profondamente dispiaciuto per il susseguirsi degli eventi e che sta collaborando con la polizia per far si che il cane di 14 anni possa tornare a casa con la sua vera famiglia .

Un portavoce del veterinario secondo quanto riportato dal Quest Newspapers ha affermato che sia lui che i suoi collaboratori  erano profondamente rattristati dall’inganno e stavano lavorando per riportare il cane dal suo proprietario.

“Siamo rattristati nel confermare che un cane smarrito e senza problemi sia stato consegnato domenica scorsa e il giorno seguente il nostro team è stato contattato da una persona che si è comportata ingannevolmente come proprietario”.

“Stiamo assistendo la polizia nelle loro indagini sulla questione, che prendiamo molto sul serio”.

“Attualmente stiamo rivedendo le procedure interne per identificare se ci fossero misure che avrebbero potuto essere prese per evitare questa situazione”.

L.L.