Home News Cane, caduto in una buca, viene trovato due giorni dopo grazie ad...

Cane, caduto in una buca, viene trovato due giorni dopo grazie ad uno snack

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:32
CONDIVIDI

Un cane, disperso, viene trovato dopo due giorni grazie ad uno snack e scoprono che era caduto in una buca

cane caduto buca
Coco (Foto Facebook)

Ha vissuto attimi orribili la giovane proprietaria di questa cucciola, data per dispersa per due giorniSarah Adams, una giovane di Edimburgo e il suo compagno, Declan Kemp, sono i proprietari di Coco, un incrocio di pechinese nero di cinque anni.

Una settimana fa, verso le 22:00, la coppia passeggiava con la loro cucciola nell’area di Craigmillar Park. Il cane, privo di guinzaglio, si è allontanato all’improvviso, uscendo dal campo visivo dei padroni.

Da quel momento i proprietari hanno cercato in lungo e in largo il Fido, senza ottenere esito positivo. La preoccupazione per la loro cucciola, alimentata anche dalla minaccia del maltempo in arrivo, non lasciava tregua ai padroni.

Così, disperati e temendo il peggio, hanno deciso di condividere un post su Facebook per comunicare la scomparsa del cane e diffondere la sua foto, per ricevere ulteriore aiuto.

Il post ha ottenuto la vicinanza e la solidarietà di molte persone che hanno condiviso il post, mentre altre abitanti della zona e cani da salvataggio si sono uniti nella ricerca di Coco. Il cane è stato trovato due giorni dopo, grazie ad uno snack.

Potrebbe interessarti anche: Il cane disperso e triste per la sua padrona: un giorno tutto cambia

Usano uno snack per trovare il cane, scoprono che è caduto in una buca

cane caduto buca

Coco (Foto Facebook)Durante i due giorni in cui il cane è stato disperso, i padroni non hanno dormito né mangiato. Fino a che la mattina seguente Sarah ha svegliato il suo compagno verso le otto, per riprendere le ricerche.

Declan ha portato con sé del Peperami, con la speranza che Coco, sentendone l’odore, cominciasse ad abbaiare.

La tattica del ragazzo ha funzionato, percepito l’odore dello snack, il cane ha iniziato ad emettere dei versi bassi e piagnucolosi. Seguendo la traccia dei suoi lamenti, i padroni sono riusciti a localizzare il quattro zampe.

Il cane era caduto nella buca di una fogna e ne era rimasto bloccato al suo interno. La buca, difficilmente visibile, era profonda più di un metro e mezzo.

Il ragazzo si è calato nella fessura e ha tirato fuori la cucciola. Dopo il salvataggio, Sarah ha contattato la Scottish Fire and Rescue Service che in collaborazione con i vigili del fuoco hanno provveduto a coprire la buca con dei tronchi.

Coco è rimasta per più di due giorni senza cibo, dissetandosi solo con l’acqua che si era accumulata sul fondo della fossa.

Potrebbe interessarti anche: Cane a spasso senza guinzaglio: come addestrarlo

Durante le ricerche del cane, i proprietari hanno scoperto molte buche simili, ben nascoste e difficilmente visibile a causa dell’erba alta, diventando un pericolo considerevole per animali e bambini.

Una volontaria per il salvataggio degli animali, Gill Henderson, appreso l’accaduto, ha sottolineato la pericolosità di queste buche definendole “trappole da cui non si può uscire da soli”.

“La fossa, profonda più di un metro e mezzo, non da la possibilità a cani, altri animali o bambini di potersi arrampicare. Inoltre c’era già dell’acqua all’interno della buca, quindi se ci fosse stata pioggia intensa, la cucciola avrebbe potuto morire.”

Ora Sarah Adams, che lavora presso la Scottish Association of Landlords, sta sensibilizzando gli altri proprietari sulla presenza di queste pericolose buche nascoste, sopratutto se il cane viene portato a passeggio senza guinzaglio.

M. L.