Entrambi sono stati rifiutati dalle mamme, ma non si arrendono e creano un legame inimmaginabile

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

La storia di due cuccioli rifiutati dalle rispettive mamme: i piccoli non si sono arresi e hanno instaurato un legame unico che ha permesso loro di superare le difficoltà. 

Entrambi sono stati rifiutati dalle mamme, ma non si arrendono e creano un legame inimmaginabile
Entrambi sono stati rifiutati dalle mamme, ma non si arrendono e creano un legame inimmaginabile (Screenshot video Instagram – emiliexfosters – amoreaquattrozampe.it)

I social network sono pieni di foto e video tratti dal mondo animale che testimoniano l’affetto nutrito dalle madri per i loro cuccioli. Purtroppo, però, circolano sul web anche filmati e immagini che raccontano dell’abbandono di alcuni piccoli da parte dei loro genitori, come un video postato su Instagram che racconta la triste storia di due cuccioli, un cagnolino e un gattino appena nati, rifiutato dalle rispettive madri. I piccoli quattro zampe, salvati da una ragazza, hanno trovato l’uno nell’altro la forza per superare le difficoltà, instaurando un legame davvero indissolubile.

Due cuccioli rifiutati dalle mamme: la storia del gattino Kangaroo e del cagnolino Possum

La storia dei due cuccioli è stata raccontata sui profili social dalla donna che si è presa cura di loro, Emilie Rackovan (su Instagram, all’account social @emiliexfosters). Emilie, una ragazza statunitense originaria di Milwaukee nello Stato del Wisconsin, accoglie cani e gatti randagi e animali in difficoltà nel rifugio da lei gestito, il Milwaukee Area Domestic Animal Control.

cucciolo di cane e cucciolo di gatto
Il cucciolo di cane e il cucciolo di gatto si fanno compagnia a vicenda (Screenshot video Instagram – emiliexfosters – amoreaquattrozampe.it)

Recentemente Emilie ha accolto un cucciolo di cane, al quale ha dato il nome di Possum, e un cucciolo di gatto, ribattezzato Kangaroo. I piccoli sono nati a pochi giorni di distanza e sono stati entrambi rifiutati dalle mamme. Emilie aveva da poco offerto rifugio a una micia che aveva appena dato alla luce sette cuccioli quando si è resa conto che un gattino era più piccolo degli altri: il micino «era molto piccolo e mamma gatta non ha mostrato alcun interesse nel prendersi cura di lui, probabilmente cercando di preservare le energie per garantire la sopravvivenza dei suoi gattini più sani».

Se vuoi saperne di più sui cuccioli abbandonati dalle madri, leggi un nostro approfondimento sul tema >>> Appena nato, viene respinto dalla mamma e calpestato: lo lascia ferito a terra – VIDEO

cuccioli rifiutati dalle mamme
I due cuccioli rifiutati dalle madri hanno instaurato un legame unico (Screenshot video Instagram – emiliexfosters – amoreaquattrozampe.it)

Emilie ha iniziato ad allattare con il biberon il piccolo rifiutato. Nel frattempo anche una cagnolina prossima a diventare mamma era appena arrivata al rifugio. La cagnetta ha dato alla luce otto cuccioli, di cui uno particolarmente debole e piccolo, Possum. La madre ha escluso dall’allattamento il cagnolino ed Emilie se ne è presa cura allattandolo con il biberon. Dal momento che sia il micetto Kangaroo sia Possum avevano bisogno di calore e di compagnia, Emilie ha pensato di metterli vicini.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Emilie Rackovan (@emiliexfosters)

Sono molti gli esempi di animali appartenenti a specie differenti che sono riusciti a creare un forte legame tra di loro, soprattutto in situazioni di disagio e difficoltà.

Se vuoi saperne di più, leggi un nostro approfondimento sul tema >>> Un legame indissolubile tra orfani: la storia della tartaruga e dei cagnolini salvati

Così è stato anche per i piccoli salvati da Emilie. I cuccioli hanno subito cercato conforto l’uno nell’altro e hanno creato un legame indissolubile. Gli sforzi della donna sono stati ripagati: Kangaroo e Possum hanno risposto bene alle cure e hanno iniziato ad assumere peso. La loro storia offre un ulteriore esempio di come moltissime volte cani e gatti possano andare d’accordo e instaurare legami indissolubili. (di Elisabetta Guglielmi)

Impostazioni privacy