Home News Angeli dei 4 Zampe Era gravida e cieca, le spezza le gambe e l’abbandona nel bosco

Era gravida e cieca, le spezza le gambe e l’abbandona nel bosco

CONDIVIDI

Non c’è mai fine alla crudeltà e a dire il vero ci si chiede come l’umano possa arrivare a compiere certe azioni di questo tipo. E’ la domanda che sorge di fronte all’ennesimo intervento a di Viktor Larkhill, il noto veterinario che si presta per casi di salvataggi estremi.

Nel caso specifico si tratta di Luna, una meticcia, cieca, incrociata con un pastore tedesco che i proprietari hanno avuto il coraggio di abbandonare in mezzo ad un bosco, gravida con le zampe anteriori fratturate, forse per evitare che il cane seguisse il padrone.

Il cane è stato avvistato per case da un gruppo di escursionisti che si sono subito adoperati a filmare la scena raccapricciante del ritrovamento di Luna. Una scena pietosa nella quale si può vedere quella povera cagnolina, che cerca di alzarsi, si dimena e cerca, terrorizzata, un luogo dove potersi proteggere, arrivando a tentare di scavare anche una buca, nonostante il dolore agli arti anteriori fratturati. Senza l’intervento di quelle persone che hanno allertato i soccorsi, non ce l’avrebbe mai fatta.

Sconvolti dalle immagini, sul posto sono intervenuti diversi volontari della fondazione di Viktor Lakhill: “Quel video ci ha colpiti. Come potevamo fa finta di nulla?”, viene scritto sul profilo della fondazione che ha pubblicato il video del salvataggio di Luna.

Solo dopo aver portato quella tenera esemplare in ambulatorio i volontari hanno scoperto che era gravida e che gli otto cuccioli che Luna aveva in grembo erano tutti morti. La cagnolina è stata subito operata per evitare la setticemia.

Adesso, Luna è in rianimazione intensiva e al momento sta ancora lottando tra la vita e la morte. La fondazione sta facendo il massimo per salvarla anche se non è dato sapere se ce la farà.

“Guardate le immagini di Luna. E’ uno dei casi più tristi ai quali abbia mai assistito”, commenta Larkhill. Una crudeltà senza pari con la quale questa povera esemplare era stata condannata a morte.

Ci si chiede che tipo di persona possa fare un gesto simili e soprattutto se si tratti di esseri umani.

C.D.