Fuggito da anni, si era persa ogni speranza di ritrovarlo, poi la svolta: era con loro

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

Un asinello, fuggito da anni dalla sua fattoria, è stato ritrovato in modo inaspettato: i video testimoniano la nuova vita del quadrupede.

Fuggito da anni, si era persa ogni speranza di ritrovarlo, poi la svolta: era con loro
Fuggito da anni, si era persa ogni speranza di ritrovarlo, poi la svolta: era con loro (Screenshot video Instagram – Max Fennell – amoreaquattrzampe.it)

Cinque lunghi anni di attesa e poi finalmente la notizia. Il loro quattro zampe è stato ritrovato. Nel vedere il video, i proprietari si sono resi però conto che la decisione giusta da prendere sarebbe stata quella di lasciarlo libero insieme ai suoi nuovi amici. È questa la storia dei gestori di una fattoria in California e del loro asinello Diesel. Fuggito cinque anni fa dal ranch, Diesel è stato a lungo cercato dai suoi umani, ma invano. Solo pochi giorni fa l’asinello è stato rintracciato: per tutto questo tempo aveva vissuto insieme a un branco di wapiti.

L’asinello Diesel, fuggito da cinque anni dalla fattoria, vive insieme a un branco di wapiti

Le immagini dell’asinello Diesel sono state condivise su Instagram sul profilo personale dell’uomo che ha avvistato il quadrupede, Maz Fennell (all’account social @max fennell).

asinello scappato
L’asino Diesel è stato accolto da un branco di wapiti (Screenshot video Instagram – Max Fennell – amoreaquattrzampe.it)

Nella didascalia al video, Fennell ha scritto che si è «imbattuto in un branco di wapiti». Il proprietario della fattoria in cui viveva Diesel, David Drewry, ha commentato il post spiegando che l’asinello mostrato nel video era fuggito cinque anni prima dal suo ranch. «Fu straziante all’epoca. Sono felice di vedere che ha trovato una nuova famiglia», aggiunge l’uomo.

Se vuoi saperne di più, leggi un nostro approfondimento sul tema >>> Cane scomparso da tempo ritrovato con gli orsi: il video incredibile lascia tutti senza fiato

asinello e wapiti
L’asinello Diesel insieme ai suoi amici wapiti (Screenshot video Instagram – Max Fennell – amoreaquattrzampe.it)

Vissuto nel ranch in California fino al 2019, Diesel un giorno è fuggito durante un’escursione, spaventato da un rumore improvviso. Un anno dopo la sua scomparsa i gestori del ranch hanno ricevuto una segnalazione che comunicava loro la presenza dell’asino tra i wapiti. Dopo quella notizia, i proprietari non hanno avuto più nessuna informazione, fino al filmato di Max Fennell. I gestori del ranch hanno fatto sapere che non cercheranno di recuperare Diesel rispettando la sua decisione di vivere libero.

Se vuoi saperne di più, leggi un nostro approfondimento sul tema >>> Il video dell’asinello geloso conquista il web: Hank vorrebbe più attenzioni del cane Trip

Il branco che ha accolto Diesel è composto da esemplari di wapiti. I wapiti (nome scientifico di Cervus canadensis secondo la classificazione tassonomica di Erxleben del 1777) sono mammiferi appartenenti alla famiglia dei Cervidi (Cervidae). Originari dell’America del Nord e delle regioni centrali e orientali dell’Asia, i wapiti hanno una corporatura robusta, delle zampe sottili e una coda corta. I wapiti sono tra le specie di cervi più gregarie, tanto che durante l’estate le mandrie possono raggiungere i 400 individui. Forse proprio la loro socialità è stata alla base dell‘accettazione di una specie diversa come l’asinello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max Fennell (@maxfennell)

Gli asini, nonostante non godano di buona fama, sono in realtà animali estremamente intelligenti. Dolci e affettuosi, gli asinelli possono rivelarsi degli ottimi animali domestici. La loro personalità li rende perfetti per la Pet Therapy, tanto che nel mito caso si parla di “onoterapia”. L’onoterapia (termine derivato dal greco ὄνος “ónos”, asino) è un tipo di pet therapy praticata utilizzando gli asini, affermatasi inizialmente in Francia, negli Stati Uniti d’America e in Svizzera, per diffondersi poi in tutto il mondo. Gli asini hanno dimostrato di essere particolarmente empatici con le persone, soprattutto con chi ha problematiche fisiche o mentali nei confronti dei quali si mostrano più premurosi e affettuosi del solito riuscendo ad alleviare lo stress e a migliorare il benessere psicofisico. (di Elisabetta Guglielmi)

Gestione cookie