Home News Tra carrelli della spesa e file alla cassa, il gatto Lupin è...

Tra carrelli della spesa e file alla cassa, il gatto Lupin è un cliente abituale del supermercato

La storia del gatto Lupin, un cliente abituale del supermercato della sua città che rallegra le giornate di tutti coloro che si recano a fare la spesa.

micio Lupin supermercato casse
Il gatto Lupin sulla cassa del supermercato (Screenshot foto Facebook – Goodbye HK, Hello UK)

Carrelli che sfrecciano per le corsie, casse affollate, scaffali pieni di prodotti… Ci sono alcune persone che adorano andare al supermercato e altre, invece, che ritengono questa attività noiosa e soprattutto dispendiosa di tempo (e di denaro). A volte, però, basta un piccolo particolare per cambiare completamente la visione delle cose. Per tutti coloro che non sopportano recarsi al supermercato o per quanti vorrebbero un po’ di compagnia che possa allietare una monotona giornata il consiglio è semplice (anche se forse abbastanza difficile da mettere in atto): cambiare il supermercato e sceglierne un altro, magari a qualche migliaio di chilometri da qui, ad esempio nel Regno Unito. Se andrete infatti a fare la spesa a Haverhill, una piccola cittadina della contea del Suffolk in Inghilterra, troverete una sorpresa.

La storia del gatto nero Lupin che ama intrufolarsi nel supermercato

gattino Lupin supermercato scaffali
Il gatto Lupin tra gli scaffali del supermercato (Screenshot foto Facebook – Goodbye HK, Hello UK)

A questo punto possiamo presentare il protagonista della nostra storia: un gatto dal manto nero come la notte e dai vispi e rotondi occhi gialli. Trovato quando era un randagio e salvato dalla strada, è stato adottato da una cittadina britannica, che lo ha battezzato con il nome del personaggio letterario ideato da Maurice Leblanc nel 1905, il ladro gentiluomo protagonista di numerosi romanzi dai quali sono state realizzate trasposizioni cinematografiche e televisive: Arsenio Lupin.

Ti potrebbe interessare anche >>> Il gatto che ama viaggiare: la storia di Willow e del suo padrone (VIDEO)

Come riconosce la proprietaria, il gattino non ha mai perso l’abitudine di girovagare per le strade in autonomia, intrufolandosi negli edifici e nei negozi con una destrezza degna del ladro immaginario più famoso di sempre. La donna, però, non avrebbe mai pensato che il suo Lupin avrebbe preso l’abitudine di entrare quotidianamente nel supermercato della loro città e di girovagare tra le corsie dei reparti. Eppure è stato proprio così: il felino tutti i giorni fa visita al punto vendita Tesco e alla zona per l’asporto della catena KFC, anche se sono i reparti Aldi i suoi preferiti. Le foto di questo insolito cliente del supermercato, scattate da coloro che hanno avuto il privilegio di incontrarlo, sono state diffuse sulle pagine social locali.

Ti potrebbe interessare anche >>> Un paziente molto saggio: il gattino con la zampa rotta (VIDEO)

A giudicare dalle immagini, Lupin ha compreso alla perfezione quali sono le corsie dei negozi che espongono il cibo per animali. A nulla sono valsi gli iniziali tentativi da parte dei commessi di allontanare il gattino. I clienti, che lo hanno incontrato, raccontano sui social di essersi divertiti a osservare i commessi prendere Lupin da uno scaffale e metterlo in un carrello o in un cestino per condurlo fuori dal negozio nel parcheggio, ottenendo come unico risultato quello di essere preceduti dal gatto che, appena lasciato libero, si era intrufolato nuovamente nel supermercato. Così scrive un utente su Facebook: «Ieri sera stavo facendo la spesa e ho visto il gatto tornare dentro al negozio per ben tre volte, ogni volta che lo staff aveva cercato di mandarlo fuori mettendolo in una zona sicura del parcheggio». I commenti sui social sono comunque estremamente favorevoli nei confronti di Lupin, descritto come un gattino simpatico e adorabile che rallegra gli acquisti nei negozi di alimentari. In fondo, come detto all’inizio dell’articolo, basta poco perché una giornata monotona possa assumere una piega diversa e spesso la soluzione risiede ne comportamento degli animali. (di Elisabetta Guglielmi)