Home News Giornata mondiale della vista: 5 animali con occhi super e 5 che...

Giornata mondiale della vista: 5 animali con occhi super e 5 che non vedono

Quali sono gli animali con un’ottima vista? E quali quelli con una pessima capacità di vedere? In occasione della Giornata mondiale della vista ecco un curioso e dettagliato elenco.

Giornata mondiale della vista
Il tarsio (Foto Pixabay)

Ogni anno, il secondo giovedì del mese di ottobre, si celebra la Giornata mondiale della vista promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB. L‘obiettivo di questa giornata è la prevenzione di malattie oculari che, se non curate, possono pregiudicare la qualità visiva.
In occasione di questa giornata particolare, noi di amoreaquattrozampe abbiamo vi presentiamo un particolare e curioso elenco: gli animali dotati di una super vista e quelli che invece ci vedono poco o nulla. Scopriamoli insieme.

Dai rapaci alla formosa talpa: la “classifica” nella giornata mondiale della vista

Il nostro elenco inizia con gli animali che hanno una vista davvero eccellente. Cominciamo col gatto e con i felini in generale.

animali ciechi talpa
Animali ciechi: la talpa (Foto Adobe Stock)

Micio ha una vista molto buona che migliora di notte. Il motivo sta nel tapetum lucidum, una particolare struttura posta dietro la retina di alcuni vertebrati abituati a vivere in ambienti molto bui. Il tapetum lucidum riflettere la luce aumentandone la quantità totale che attraversa la retina.

I tarsi sono piccoli primati diffusi nell’Asia sud orientale. Questi animali sono notturni, ma non possiedono il tapetum lucidum; hanno invece occhi giganti rispetto alle dimensioni del corpo. Questi occhi sono fissi e non possono girare, ma i tarsi sono capaci di ruotare il capo di 180° alla ricerca degli insetti da mangiare.

I rapaci sono predatori che hanno sviluppato una vista super per poter cacciare le prede anche da centinaia di metri di altezza. Sono capaci di vedere colori non percepibili dall’occhio umano e di avere una risoluzione delle immagini otto volte superiore all’uomo.

Gli occhi del camaleonte gli permettono una visione a 360° e si muovono indipendentemente l’uno dall’altro.

I molluschi cefalopodi e molti insetti (come mosche e libellule) hanno occhi formati da ommatidi; unità elementari formati da una retinula, un cristallino e una cornea. Queste strutture percepiscono un’immagine di poco diversa dagli altri per formarne un’altra completa. Una mosca, ad esempio, riesce a vedere circa 200 immagini fisse al secondo contro le 18-15 di quelle dell’uomo.

Potrebbe interessarti anche: Giornata mondiale del sorriso 2021: dieci smile da non perdere

Passiamo ora agli animali che non vedono ma che, per sopravvivere, hanno sviluppato altri sensi. La più famosa è la talpa che vive sottoterra, esce raramente in superficie e si orienta tramite l’olfatto molto sviluppato.

Il lombrico, come la talpa, è uno degli animali ciechi. Vive nella terra, respira tramite la cute, non ha denti e sopperisce alla mancanza di occhi col tatto.

La salamandra cieca del Texas è un anfibio endemico di alcune grotte del Texas. Non ha occhi, ma ha la pelle molto sensibile.

Tra i pesci ciechi c’è il tetra messicano o Astyanax mexicanus: si tratta di un piccolo pesce che vive vicino alle grotte della costa nord-orientale del Messico che trascorre tutta la vita al buio e per questo la sua pigmentazione è quasi trasparente.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

S.C.