Home News India: cucciolo di elefante cade in una buca, si salva grazie alla...

India: cucciolo di elefante cade in una buca, si salva grazie alla fisica

In India un cucciolo di elefante cade in una buca, i ranger per tirarlo fuori si servono della fisica: il principio di Archimede.

elefante salvato in India
Cucciolo elefante intrappolato (Twitter)

Il principio di Archimede prevede che ogni corpo immerso in un fluido subisce una forza diretta dal basso verso l’alto di intensità equiparabile alla forza-peso del fluido spostato. Ed è stato grazie a questo principio di fisica che un cucciolo di elefante, caduto in una buca, si è salvato. La vicenda si è svolta in India nel distretto di Midnapore, nel Bengala occidentale e l’intervento dei ranger è stato geniale e sensazionale. Sono riusciti infatti a liberare il cucciolo di elefante sfruttando l’acqua.

Cucciolo di elefante indiano si salva grazie alla fisica

elefante indiano caduto nella buca
Cucciolo di elefante nella buca con l’acqua (Twitter)

I ranger si sono ingegnati per riuscire a salvare il cucciolo di elefante che è caduto nella buca e la loro intuizione è stata azzeccata. Sono riusciti a riempire la buca di acqua, in modo che il cucciolo iniziasse a galleggiare grazie alla forza di galleggiamento dettata dal principio di Archimede.

Ti potrebbe interessare anche >>> Studentessa indiana si rifiuta di abbandonare l’Ucraina senza il suo cane

Il video è diventato subito virale su Twitter grazie all’ingegno di questi ranger. La scelta è stata decisamente quella giusta, altrimenti avrebbero dovuto impiegare macchinari appositi per sollevare il cucciolo. Solo che un cucciolo di elefante non è così leggero, infatti pesa almeno 100 kg. I soccorritori sono così riusciti a far galleggiare l’animale fino al bordo della buca dove con le sue forze, e un po’ di aiuto, è riuscito a risalire.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane bloccato su lastra di ghiaccio, intervengono i vigili del fuoco – VIDEO

L’intervento è durato circa 3 ore, ma sarebbe stato molto di più se avessero dovuto impiegare macchinari adeguati come ruspe ed escavatori. Dopo il salvataggio, i ranger hanno fatto strada al cucciolo di elefante in modo che tornasse verso la foresta. (Lisa Girello)