Home News Svolta per gli italiani bloccati in Messico, consentito il volo a cani...

Svolta per gli italiani bloccati in Messico, consentito il volo a cani e gatti

Arriva la svolta per gli italiani bloccati in Messico, finalmente il volo per riportarli in Italia è consentito anche a cani e gatti 

volo consentito cani
Cane e valigia (Foto Pixabay)

Buone nuove per gli italiani bloccati all’estero perché non volevano lasciare i propri animali. Finalmente cani e gatti potranno tornare in Italia con i loro padroni.

Erano rimaste “momentaneamente confinate” all’estero alcune famiglie in Messico e in Sud Africa, durante l’emergenza Coronavirus, perché i voli per tornare in Italia non consentivano il trasporto dei loro animali. Ma i nuclei familiari, decisi a non abbandonare per nessuna ragione i loro cuccioli, hanno rinunciato a fare ritorno in patria.

Adesso il volo è consentito anche a cani e gatti

cane
Cane e valigia (Foto Pixabay)

Fortunatamente per alcune persone bloccate all’estero, perché non volevano lasciare i loro cani, ci sono stati degli sviluppi. Per un gruppo di italiani in Messico, che conta circa 200 individui tra cui piemontesi, emiliani e romani, è arrivata la tanto sperata notizia. E’ stato dato il via libera per l’imbarco di cani e gatti da una compagnia aerea. Gli animali verranno sistemati tra la stiva e la cabina.

Questi italiani avevano ricevuto un rifiuto da parte di un volo prenotato per il 20 maggio a causa della presenza degli animali. A sollevare il tema è stata Patrizia Prestipino, una deputata del Partito Democratico. La questione è giunta all’Unità di Crisi della Farnesina che si è attivata per assicurare il rientro delle persone e dei loro amici a quattro zampe.

La deputata commenta così la vicenda: “Gli animali sono un punto di riferimento sociale, sono terapeutici, fanno parte della famiglia e non possono essere lasciati a terra”. Anche l’amministratore delegato della compagnia area Neos è intervenuto per fornire ulteriori rassicurazioni sul consenso dato a cani e gatti per il volo.

La deputata conclude: “Sarebbe cosa buona e giusta che tutti gli italiani tornassero a casa con gli amici a quattro zampe: il volo è il 20 maggio, speriamo che non servano nuovi interventi”. Inoltre, anche alcuni gruppi Facebook di italiani a Cancun si sono adoperati per risolvere la questione e hanno comunicato che si è prossimi alla soluzione.

I proprietari dei cuccioli commentano: “Non potevamo tornare senza di loro”, felici di poter tornare a casa con tutti i componenti della famiglia.

Se invece volete conoscere la vicenda di un volo organizzato ad hoc per salvare un gruppo cospicuo di cuccioli, potete legger anche: Donna organizza volo aereo per salvare 50 cani randagi durante il covid-19.

Potrebbe interessarti anche:

M. L.