Home News Lapidi distrutte al cimitero degli animali: lo scempio ad opera dei vandali

Lapidi distrutte al cimitero degli animali: lo scempio ad opera dei vandali

Alcune lapidi del cimitero degli animali di Alessandria sono state profanate da dei vandali. I colpevoli hanno strappato le foto e imbrattato i muri

lapidi distrutte cimitero animali
Una delle lapidi del cimitero di animali di Alessandria distrutte dai vandali (Foto Facebook)

“Non hanno tregua in vita e non trovano pace nemmeno nella morte”, così la Commissione di Tutela dei Diritti degli Animali di Rovigo ha commentato, sulla propria pagina Facebook, il triste episodio.

Un gesto ignobile quanto crudele avvenuto in un luogo sacro, volto a ferire solo chi cerca un po’ di conforto che aiuti a sopportare un immenso dolore e un vuoto incolmabile.

Dei vandali hanno profanato le lapidi degli animali sepolti nel cimitero di Alessandria. I responsabili hanno distrutto le lapidi, strappato le foto degli animali e imbrattato muri con la vernice spray. 

L’angoscia di chi quel giorno si è recato a porgere il saluto al suo compagno a quattro zampe che non c’è più non trova consolazione. I fiori di cui gli avevano fatto dono erano stati rovesciati, i vasi distrutti. In quel luogo di pace e tranquillità, era stato lasciato il caos.

Teppisti al cimitero degli animali di Alessandria: lapidi distrutte e fiori rovesciati

tombe distrutte cimitero animali alessandria
Le tombe del cimitero degli animali di Alessandria vandalizzate dai teppisti (Foto Facebook)

Orribile e inatteso lo scenario che alcuni abitanti si sono trovati davanti la scorsa domenica, 28 febbraio.
Il cimitero per animali di Alessandria è stato preso di mira da alcuni vandali che hanno devastato le tombe di cani, gatti e altri animali domestici degli abitanti.

Quattro le lapidi distrutte insieme ad un tavolino. A notare per prima il disastro ad opera dei teppisti è stato un volontario che si occupa della struttura.

Potrebbe interessarti anche: Sfratto per alcuni gatti del cimitero di Milano: arriva la proposta

L’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giovanni Barosini, è intervenuto sulla vicenda:
“Sono dei vigliacchi, abbiamo già fatto partire le denunce. Il mio pensiero affettuoso è rivolto a tutti i volontari che con grande amore e dedizione accudiscono da sempre questo luogo ‘sacro’ e a tutti coloro che, in questa comunità, in tanti anni hanno seppellito il loro amato animale.”

L’assessore ha dichiarato che il suo auspicio è che i responsabili di tale gesto vengano identificati e sanzionati. Inoltre si prefigge di realizzare un nuovo cimitero per seppellire gli animali secondo le norme vigenti e dotato di sistemi di sicurezza, onde evitare il ripetersi di tali orribili episodi.

M. L.